Medicine scadute

Ogni fine mese, o in caso di dimenticanza ogni 2 mesi, passo al setaccio tutti i farmaci che ho in casa, per verificare se ce ne sono di scaduti.
E dato che ho un mobiletto pieno di medicine, più altre sparse altrove tipo nella valigetta di lavoro o nello stipite in bagno, ecco che il lavoro è sempre zeppo di sorprese. Ed ogni volta mi meraviglio di quel farmaco per le gengiviti che scade nel 2013: chi cavolo è riuscito a convincermi a comprarlo? Credo mia madre. Per non dire dell’antidolorifico in schiuma-gel, o delle inutili gocce alle erbe per l’insonnia.
E’ una soddisfazione liberare un po’ il mobiletto di qualcosa che scade, ma ci resto male se a scadere sono quei farmaci che mi tengo sempre in “caso di bisogno” tipo diclofenac, o il Lexil.
I problemi successivi sono 2: buttare i farmaci scaduti (dato che nel raggio di 10 Km non c’è traccia di raccoglitore) e ricordarsi di farsi ordinare dal Dr Wolf quelli scaduti che reputo necessari in casa. E sopportare il suo sguardo interrogativo che sembra chiedermi: “ma cosa te ne fai?”.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...