Acqua azzurra, acqua chiara, acqua fredda

Cosa avevo scritto nel post precedente? Che devo fare un sacco di cose tutte di fretta, ed io odio la fretta.
Immaginate la mia faccia quando, all’uscita dall’incontro con la Dr.ssa Marchesini, apro il cellulare e ricevo un SMS di MDM (Mia Dolce Metà) con scritto testualmente “vieni a casa immediatamente, grave problema”. Mi assalgono mille e più dubbi: cosa sarà successo? Qualcuno sta male? Ladri? Incidente? Chiamo subito a casa, il telefono squilla a vuoto. Chiamo MDM al cellulare, non risponde (come nel 90% dei casi quando la chiamo). I dubbi mi lacerano mentre corro verso casa. Non bastavano le cose da fare, ci mancava anche un problema “grave”.
In 20 minuti sono a casa, e MDM sulla soglia in attesa mi dice che è saltata la corrente, e che i tappi non stanno “su”. In pratica manca la corrente in tutta l’abitazione, ed in effetti il contatore dell’ENEL sembra andato con doppia luce rossa accesa. I tappi in effetti non si riesce a farli risalire: c’è un corto circuito. Chiamo allora la persona più brava a risolvere qualsiasi tipo di problema elettrico, idraulico o di qualsiasi natura: mio padre. Con cercafase, tester, e somma sapienza riesce a risalire, dopo aver aperto ogni centralina presente in casa, dove si trovi la causa del guasto: gli indizi portano alla caldaia. Chiamo la ditta di mautenzione, il tecnico via telefono mi fa fare un paio di test, ed ottengo il terribile responso: è andata in corto circuito la scheda della caldaia.
Ma i problemi si tirano dietro uno dopo l’altro: i tecnici hanno già il pomeriggio impegnato, e di sabato e di domenica non lavorano. La prospettiva è quella di rimanere senza acqua calda fino a lunedì mattina. Per il bambino abbiamo scaldato l’acqua nella pentola per poi lavarlo con la spugnetta, io ho sfidato la ria sorte e mi sono lavato “a spicchi” con l’acqua fredda. Strano che oggi abbia il raffreddore.

freddo.jpg
Farsi il bagno è un’esperienza “very cool
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...