Flashback: Incidente in bicicletta (parte 1 di 2: come rovinare una giornata speciale)

Settembre di parecchi anni fa, una giornata bellissima, soleggiata, speciale. Quel giorno lì, infatti, consegnavo la tesi finita e rilegata all’ateneo: una copia al relatore, una al controrelatore, una alla biblioteca della facoltà. L’appuntamento con il relatore era fissato per le ore 11:00, io ero in largo anticipo e, per godermi la giornata, avevo scelto di andare in bicicletta. Nonostante non avessi alcuna fretta incontro un amico in motorino e mi “aggrappo” al suo braccio per farmi dare uno strappo.
Non l’avessi mai fatto.
Dopo una curva mi trovo a percorrere un tratto di strada asfaltato da poco, con un tombino che produceva un dislivello con l’asfalto di circa 10 cm. Ci passo sopra, perdo l’equilibro, mollo il braccio dell’amico, e cado in terra rotolando con la bici strisciando sull’asfalto fresco e producendomi ferite un po’ ovunque. Mento, polso destro, braccio sinistro, entrambe le ginocchia: tutti sanguinanti, tutti dolentissimi, tutti rovinati con cicatrici che mi porterò appresso per sempre.
Non avendo un cellulare, l’amico entra in un negozio e chiama i miei genitori. Due aspetti positivi furono il fatto che ero a 2 Km da casa e che mio padre era volontario (e lo è tutt’ora) della Croce Verde, e conosce alla perfezione le modalità di primo soccorso. Arrivano in fretta e furia in auto i miei genitori, e dopo alcuni minuti mio fratello in bicicletta. Io, con camicia e pantaloni lacerati e rossi di sangue ancora copioso, dolente ma con la mente sveglia detto le istruzioni di cosa fare: libero l’amico e lo lascio andar via, detto per filo e per segno a mio fratello le modalità per la consegna della tesi, dopo aver firmato con la mano sinistra (io non sono mancino) una delega redatta in 30 secondi su un foglio prestatomi dal negoziante.
Dopodiché salgo in auto, con cui vengo accompagnato al pronto soccorso.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...