Stress d’Agosto

Sembra impossibile, ma io riesco a provare stress anche nel periodo ferragostano. Ci sono vari elementi che mi portano a questi livelli, e come al solito singolarmente presi sembrano tutti delle bazzeccole. Uno per tutti il fatto di dover supplire alle assenze (per ferie) di alcuni colleghi, unitamente al fatto di dover ricoprire temporaneamente ruoli ed incarichi di assai maggiore responsabilità.
Ma non credo sia solo questo. A me innervosisce da matti anche il fatto che, nelle vicinanze della sede dove lavoro, siano in questo periodo chiusi tutti, ma proprio tutti, i luoghi di ristorazione usuali, siano essi mense, bar o ristorantini. E così mi trovo a dovermi portare da casa un frutto ed un panino, e ad avere una pausa pranzo assai meno distensiva e rilassata, dato che mi trovo a mangiare sempre dentro le 4 mura lavorative.
Poi un po’ di stress mi scaturisce dal fatto che dormo di meno, un po’ per il caldo, un po’ per la mia atavica insonnia.
E poi scopro di essere un po’ preoccupato perché siamo alla ricerca di una nuova baby-sitter per il monello, e la scelta non è mica facile, sapete? Trovare una persona brava, affidabile, cui dare in mano il figlio e le chiavi di casa è sempre un po’ problematico.
E per finire c’è il Fantacalcio di cui sono appassionato da anni: che giocatori comperare? Diego resta o va? E Boateng arriva oppure no? Questi sono problemi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...