Il piatto unico

Avevo letto la notizia sui giornali, ma credevo che il caso riguardasse solo le scuole di altre città; finché un giorno mi sono reso conto che il figlio, tornato da scuola, aveva una fame da lupo, cosa mai capitata prima.
E’ sempre difficile essere indagatori con i bambini di età scolare, i quali hanno memoria labile o comunque parziale; poi, parlando anche con altri genitori, mi sono reso conto che anche la scuola elementare di mio figlio aveva adottato a pranzo il “piatto unico” già testato (con disapprovazione) in altre scuole ed in altre città.
E’ pur vero che gli avanzi dei pasti si sono spesso rivelati eccessivi e gli sprechi non sono mai da approvare, ma non si può nemmeno lasciare i bambini con la fame. Piatto unico significa avere solo il primo ed il contorno. Ma se il primo si rivela essere uno sformato di patate con il contorno di insalata, come si può pretendere che bambini di 6-8-10 anni siano invogliati a mangiarlo? Si fa presto a parlare di educazione alimentare. Io a mio figlio evito di dar da mangiare schifezze fritte e cibi troppo calorici, sforzandoli anche a mangiare la verdura (meglio se cotta). Ma voi, genitori adulti, lo mangereste un piatto freddo di patate con l’insalata? In inverno?
Tra l’altro mi dicono che le porzioni sono centallinate al grammo (70 grammi a porzione) e che non ci sono i bis se uno ha ancora fame. La presenza del pane dovrebbe essere obbligatoria ma, casualmente, spesso non c’è. Qualche genitore adibito ai controlli ed agli assaggi certifica anche che la qualità dei cibi è diminuita notevolmente.

E allora io non capisco.

Non capisco perché il buono pasto sia aumentato ma le porzioni si siano ridotte di quantità e di qualità.
Capisco la lotta agli sprechi, ma perché privare i bambini di una alimentazione almeno sufficiente?
La direzione scolastica parla di controllo delle calorie, di controllo della qualità, e che si prodigherà per un aumento delle “grammature” e dell’obbligo del pane a tavola. Io trovo tutto questo molto deprimente, perché io per mio figlio vorrei sempre il meglio, ma scopro che spesso il meglio è solo una utopia.

UTOPIA1.jpg

Utopia? La prima a destra, poi sempre dritto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...