Pippernet

Nella seconda metà degli anni ’90, periodo del boom di internet in Italia e nel mondo, io ed i miei colleghi avevamo coniato il termine “pippernet” per riassumere il comportamento più frequente dei giovani d’oggi di fronte ad internet.
Prima o poi il giovane, maschio soprattutto, va in cerca in internet di foto pornografiche per soddisfare la propria curiosità (e non solo).
Pensavo tra me e me che questo tipo di comportamento potesse in realtà incrementare il desiderio sessuale degli internauti, che a mio parere allettati dalle foto on-line avrebbero ricercato con una maggiore enfasi un corpo concreto in carne ed ossa per poter vivere certe esperienze in prima persona.
Mi sbagliavo.
Troppa pornografia, secondo recenti studi, invece di provocare un aumento della libido, causa in realtà una “anoressia sessuale” con un preoccupante calo del desiderio.
Ecco almeno una malattia che posso dire di non avere, per mia fortuna.

calo1.jpg

C’è qualcuno in casa?

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...