La corazzata Potëmkin

Ho visto il film, e non è poi così male per essere un film muto.
Intanto ci sono alcuni miti da sfatare e da correggere: il film dura poco più di un’ora, tratta di fatti storici realmente accaduti e nonostante sia un film muto ha un suo certo “fascino”.
Tutti noi pensiamo alla famosa frase del Rag. Fantozzi che etichetta il film come una “cagata pazzesca” dalla durata interminabile, ma in realtà i film di Kurosawa (tanto per fare un esempio) anche se a colori e non muti sono assai più pallosi. E notevolmente più lunghi.
A farmene invogliare la visione è stata la colonna sonora, appositamente riscritta in tempi recenti dai Pet Shop Boys, uno dei miei gruppi inglesi preferiti. La musica, un’amalgama strepitosa tra orchestra sinfonica e suoni elettronici, accompagna con precisione le scene rendendole più gradevoli. Certo, in alcune scene (“l’occhio della madre”, “la carrozzina”) non ho potuto fare a meno di pensare al film di Fantozzi, ed un sorriso è affiorato nonostante la drammaticità delle scene. Ejzenštejn non ne avrà a male.
Non vi obbligo a vederlo, ma solo a ripensare ad esso in modo differente, senza pensare a quanto trasmessoci dal film di Fantozzi.

La_corazzata.jpg

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...