L’assalto alla diligenza

Come scritto qualche post fa il mio supermercato di fiducia sta per chiudere, con mio sommo disappunto. Ho saputo, da colleghi, che in questi ultimi giorni c’è lo sconto del 33% su tutti i prodotti, tranne che cancelleria scolastica e libri. Armato di tutto punto mi sono fiondato al supermercato per sfruttare questa occasione unica: è stato un evento.
Innanzitutto arrivo al parcheggio, di solito pieno a metà, e stavolta colmo all’inverosimile. Brutto segnale, congiuntamente al fatto della scarsa disponibilità di carrelli. Sospetti confermati all’entrata: sembrava di essere a Rio durante il Carnevale, gente ovunque.
Ho valutato se non fosse il caso di tornarmene a casa, ma la mia voglia di “combattere” per una giusta causa mi ha fatto scegliere di entrare nella bolgia.
I miei obiettivi: prodotti a media / lunga conservazione, scatolame, surgelati. Io ho tranquillamente fatto la mia spesa, riempiendo di fatto il carrello il più possibile, ma le scene che ho visto erano da terzo mondo.
E’ rimasto un ultimo salamino Beretta? Ecco che 2 persone se lo contendono a colpi di “sono arrivato prima io”.
Finiti i sofficini? Ecco le massaie lamentarsi che “quelli prima ne hanno preso 8 confezioni”.
E poi gli acquisti assurdi: un padre di famiglia compera il gioco in scatola “Scomettiamo che?” che tristemente giaceva sulla mensola da anni ed anni. Un signora riempie il carrello di arachidi, frutta secca, patatine e salatini, un’altra invece compera baccalà ad iosa, mentre nel reparto vestiario la gente si accalca per portarsi a casa gli stracci (perché tali sono queste ultime scelte) rimasti. Pietoso e triste.
Alle casse c’è il disastro, ma io mi metto tranquillo sbirciando i carrelli altrui, zeppi di prodotti che mai avrebbero comperato in condizioni normali. Alla fine tocca a me, passo i prodotti, pago, saluto la cassiera e mi accomiato con la domanda che MDM (Mia Dolce Metà) obbligatoriamente mi ha imposto di fare: ma i punti della tessera mi restano validi anche per gli altri supermercati della stessa catena?

supermercato
Prodotto esaurito

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’assalto alla diligenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...