Inter Genoa il giorno dopo

I 10 punti fondamentali che hanno caratterizzato la nostra gita a San Siro per vedere Inter Genoa.
1) 9 gol in una sola partita, dal vivo, non li avevo mai visti
2) Faceva un freddo della madonna, con il vento che ci ha gelato le ossa. Il figlio era coperto abbastanza, io invece potevo vestirmi un po’ di più.
Vicino a me un paio di ragazze erano in maniche corte e shorts: come facevano?
3) Ho avuto un attimo di scemenza e ho saltato in tangenziale l’uscita per “viale Cerosa”, che ci porta diritti a San Siro. Per ritrovare la retta via, sprovvisto di navigatore, ho sudato 7 camicie. Mi sono fermato 4 volte a chiedere informazioni:
– un nordafricano che mi ha dirottato a Lampugnano, dicendomi che da lì sarebbe stato più facile
– mi fermo da un venditore ambulante che mi risponde in napoletano riferendomi concetti per me incomprensibili
– un vigile (no, dico, un vigile) che con accento siculo mi dice di non sapere proprio come aiutarmi (un vigile!)
– mi fermo alla fine ad una trattoria, entro e mi trovo una botta di cinesi che nenche a Shanghai. Inutile dire che loro San Silo non sapevano nemmeno che esistesse
(mio figlio ha appunto detto: ma non ci sono milanesi a  Milano?)
Alla fine il buon Dio mi fa notare un cartello (ovviamente minuscolo) con una freccia e la dicitura “Viale Certosa”: la mia salvezza
4) Ho incontrato un collega davanti allo stadio. Incredibile
5) Bisogna che le famiglie tornino allo stadio. Sì vabbeh. I biglietti costano un sacco, se ci metto anche benzina, pedaggio autostradale e pizza serale mi sono andati via 300 Euro, o poco meno. Per una partita di calcio
6) Cerqueti (giornalista Rai), a pochi metri da me, con il berrettino è davvero bruttissimo. C’era anche Lothar Matthaus, in pienissima forma
7) L’espulsione del giocatore del Genoa nessuna l’aveva notata, tanto era la confusione totale in campo e sugli spalti
8) La benzina in autostrada costa molto di più
9) A Fantacalcio il mio avversario aveva in squadra Milito, quindi ad ogni gol del ‘Principe’ io ne subivo uno a Fantacalcio. Perciò io, milanista, mi sono beccato l’Inter, ho subito le canzonette contro il Milan, ed ho pure perso a Fantacalcio per colpa di Milito. Se sommiamo che l’altra mia squadra del cuore, quella della mia città (e della quale sono abbonato), ha perso in modo indecoroso, allora capite che il mio week-end calcistico a livello di risultati è stato pessimo
10) Alla sera, tornati a casa, eravamo distrutti dalla stanchezza e dal freddo patito in tribuna. Ma la gioia negli occhi del figlio non ha prezzo

viale certosa.jpg
Viale Certosa: la gioia di ogni milanese

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...