Froci

Siamo nel 2012 ed ancora mi meraviglio che l’omosessualità possa comportare ghettizzazione ed emarginazione e gli omosessuali rischino la derisione o – peggio – l’incolumità fisica.
Non mi fanno ridere le parole di Cassano (persona tra le meno adatte a trattare un tema così delicato), ma le frasi di Cecchi Paone forse sono anche peggio. Tentare di farsi pubblicità parlando di omosessualità, partendo dal fatto di esserlo, è secondo me riprovevole.
Le esibizioni le ho sempre detestate, siano esse il Gay Pride per gli omosessuali o il Carnevale di Rio per i ballerini di samba: io ho sempre pensato che l’omosessualità debba andar vissuta con normalità, senza doverla esternare forzatamente ma nemmeno – d’altro canto – doverla subire come una maledizione divina.
Se è l’omosessuale il primo a rendere la propria omosessualità un fattore di diversità, allora non ci siamo proprio.
Vero Cecchi Paone?

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...