La Mala Educación

Ho trovato un incidente lungo la strada di casa, cosicché ho dovuto scegliere: meglio il percorso lungo diversi Km, o meglio la scorciatoia lungo una stradina stretta e sterrata? Ho optato per il percorso più breve.
La stradina si distende lungo alcuni campi coltivati, ed in effetti non permette di mantenere un’andatura più veloce dei 15 Km/h. E’ un percorso che conosco bene dato che vi passo spesso in bicicletta con i figli: il transito non è vietato alle automobili, ma ovviamente in auto si procede con lentezza dando precedenza alle biciclette.
Ordunque, torniamo a noi.
Sto avanzando lentamente, quando in lontananza vedo venirmi incontro una signora in bicicletta. Ovviamente rallento e quando le sono appresso mi fermo per lasciarla passare. La signora, tuttavia, si ferma davanti a me impedendomi di proseguire, tant’è che abbasso il finestrino e le chiedo se ci sono problemi.
“Certo che si sono problemi” risponde la signora “lei è un maleducato, guardi cosa ha combinato”.
“Cosa ho fatto?” chiedo io.
“Lei correva forte ed ha alzato un gran polverone; ora io devo passare e mi respiro tutta la polvere”.
“Guardi signora che andavo piano, quando l’ho vista ho prima rallentato e poi mi sono fermato. Non è vietato alle auto passare di qui” replico io, ed in effetti dietro di me stava arrivando una Lancia Ypsilon, anch’essa alzando un po’ di polvere.
“Lei si deve vergognare! E’ un maleducato! Non conosce questa strada?” alza la voce la mia antagonista.
“Ma guardi che io conosco bene questa stradina, ci passo spesso in bici con i figli, e se incontro un’auto di solito l’auto rallenta (io mi sono addirittura fermato) e ci lascia passare. E’ impossibile evitare che si alzi la polvere. E comunque ora lei mi sta rompendo i coglioni”.
Era scattato qualcosa in me. Di norma non uso mai parolacce, ma ‘sta antipatica mi aveva detto che ero maleducato…
“Si vergogni!” insiste lei.
Ready… steady… go. Sono partito.
“Lei signora è non solo una rompicoglioni, ma davvero una stronza. La strada non è sua, lo sa? Io mi sono addirittura fermato, che avrei dovuto fare? Buttarmi in mezzo ai campi di frumento? Vada a fare in culo lei e la sua bicicletta di merda. E si vergogni lei”.
La signora si sposta e va a riempire di improperi l’auto dietro di me.
Io soddisfatto di me stesso (di solito incasso e non reagisco mai) proseguo verso casa.

mala educacion.jpg

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...