3 domande a… Claudio Baglioni

Abbiamo oggi con noi il cantautore Claudio Baglioni.

Grande Claudio, innovatore della musica italiana, con un repertorio sempre nuovo e sempre attuale.
Non posso, per motivi di spazio, riassumere in poche righe la tua intera discografia, preferirei invece soffermarmi sui tuoi dischi più belli, importanti e di avanguardia.
E’ il 1972 ed esce…

“Questo piccolo grande amore”, un grande album davvero. Ho venduto un milione e mezzo di copie solo in Italia.

Perché l’hai venduto anche all’estero?

Sì, a San Marino.

Bene. Un salto in avanti di qualche anno: siamo nel 1982…

Ed esce “Alè-oò”, il mio primo disco live che ha come punti di forza molti brani tra cui…

Lo dico io: “Questo piccolo grande amore”. Corretto? Ma “Alè-oò” è solo il primo dei tuoi grandi dischi registrati dal vivo. C’è anche “Assolo” del 1986 (che ovviamente ha un grande punto di forza nel brano “Questo piccolo grande amore”), “Ancorassieme” del 1992 (con la canzone “Questo piccolo grande amore” leggermente riarrangiata), “Attori e spettatori” del 1996 (bello nel finale “Questo piccolo grande amore” come penultimo brano), “A-Live” (fantastico triplo CD, con il secondo disco che si chiude con una mirabile “Questo piccolo grande amore”)

Io non tralascerei “Acustico” del 2000, dove “Questo piccolo grande amore” è presentato in forma di medley

Bravo Claudio, me ne stavo quasi dimenticando. Sai con tutte queste canzoni.
Ma non dimentichiamoci nemmeno di “Tutto qui” del 2005, dove spicca la traccia numero 8 dal titolo “Questo piccolo grande amore”, e “Buon viaggio della vita” triplo album dal vivo con la solita menata del medley che include la fantastica “Questo piccolo grande amore”.
Ma il vero colpo da maestro avviene nel 2009. Racconta.

Mah… ho voluto invitare decine di amici cantanti e musicisti per dar vita ad una storia musicale che si stagliasse sullo sfondo di Roma negli anni ’70. Per l’occorrenza i miei brani più famosi sono stati rivisitati, e l’album (doppio) l’ho chiamato “QPGA”

Che non è una parolaccia, ma sta a significare “Questo piccolo grande amore”, brano che tra l’altro compare quasi inatteso nel 2° CD.
Ma non ti sei fermato qui. Hai voluto dare una impronta internazionale alla tua carriera, con un memorabile concerto dato al mitico Royal Albert Hall di Londra.

Certo. Una giornata indimenticabile, che ho fortemente desiderato che si imprimesse nella memoria dei miei fan grazie ad un doppio CD intitolato “Per il mondo. World Tour 2010″…

Che con grande coraggio nel 2° CD, alla posizione n° 10, propone l’indelebile “Questo piccolo grande amore”.
Dimmi se mi sbaglio.

No, no, li mortacci tua, tutto corretto.

Ma non vorrei limitarmi agli album live o da studio, perché esistono innumerevoli raccolte che tentano di riassumere la tua prolifica carriera di musicista. Tra essi “Buon viaggio della vita” (2007), “Todo Baglioni Grandes Exitos” (2005) dove canti in spagnolo una sublime “Pequeño Gran Amor”, “Le canzoni d’amore” (2000), “Gli anni 70” (1997), “Le origini” (1996), “All the best” (1994), “L’album di Claudio Baglioni” (1987), “The best of Claudio Baglioni” (1984), “I grandi successi di Claudio Baglioni” (ancora del 1984), “Superbest” (1980). Tutte queste collection (e molte altre ancora, mica posso elencarle tutte) contengono il tuo capolavoro “Questo piccolo grande amore” che a questo punto, consentimelo, ci ha letteralmente triturato le palle.
Cazzo Claudio, sempre ‘sta canzone? Ma ti pare? Che due coglioni ci hai fatto. Prometti che ora basta, non ce la proponi più, che ti dimenticherai le parole.
Giuramelo!

Quella sua maglietta finaaaaaa….

Stop!

tanto stretta al punto che mi immaginavo tutto

Basta!

<<>>

[Le altre interviste a Gigi Marzullo, Rita Levi Montalcini, Kim Jong-un, Pitagora, Fabrizio Cicchitto e Napoleone a questo link]

Questa voce è stata pubblicata in 3 domande a..., blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a 3 domande a… Claudio Baglioni

  1. Pingback: 3 domande a… l’Astrologia | Non sono ipocondriaco

  2. Pingback: Baglioni | Non sono ipocondriaco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...