Ma no!

Non pretendo di essere un tuttologo, ed anzi riguardo la vicenda dei Marò ammetto di avere grosse lacune in fatto di Diritto Internazionale.
Ciò nonostante desidero anch’io esprimere il mio parere a riguardo: creare vittimismo attorno ai nostri due militari è un comportamento sbagliato ed offensivo nei riguardi dell’India.
E’ pur vero che il comportamento dell’India non è stato molto lineare né all’inizio della vicenda (facendo sbarcare i militari ed arrestandoli nonostante all’inizio della vicenda si trovassero presumibilmente in acque internazionali) né nell’istituire un tribunale apposito che, senza seguire una prassi certa e consolidata, non è riuscito in più di un anno di tempo a raggiungere alcuna conclusione.
Ed è assolutamente errato anche il fatto di voler limitare i diritti di immunità a favore del nostro Ambasciatore, stabiliti dalla Convenzione di Vienna del 1961.
Però gli errori di fondo non sono stati fatti dall’India, ma dall’Italia. I pescatori morti sono indiani, non italiani. Ed il tentativo di insabbiare la vicenda è stata fatta da noi… se fossimo certi della nostra non colpevolezza avremmo fatto un errore tanto marchiano?
E non è forse tardiva la richiesta di questi giorni (dopo 13 mesi) di un arbitrato internazionale?
Io non dubito che i nostri militari si trovassero in acque internazionali, ma non dubito neppure che gli spari siano usciti dai loro fucili, causando quello che appare essere un omicidio colposo.
Ma la cosa peggiore è l’aver mancato alla parola data: parola di italiani, si diceva a dicembre, poi a febbraio abbiamo fatto una dichiarazione giurata davanti alla Corte Suprema indiana.
Non si calpestano in questo modo i sentimenti del popolo indiano, per quanto anch’essi non abbiano la ragione completamente dalla loro parte. Non ci si rimangia la parola data, specie se sotto giuramento.
Noi siamo l’Italia, e dobbiamo andare a testa alta in ogni occasione, anche contro la sorte avversa o contro eventuali torti subiti.
Qui invece stiamo facendo di tutto per passare completamente dalla parte del torto, riuscendoci peraltro benissimo.

marò, india

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...