Class action

Ho iscritto il figlio alla scuola media, adiacente alla elementare che attualmente frequenta. L’intera classe (di 24 bambini) vi si è iscritta, con l’aggiunta di un ragazzino che ha traslocato nel nostro paese da pochi mesi.
In tutto gli alunni dovrebbero essere dunque 25, se non fosse che il numero di iscritti può essere al massimo di 24 elementi (anche a causa di un alunno che necessita dell’insegnante di sostegno).
Per cui la graduatoria definitiva ha previsto l’esclusione di un bambino (non il mio, per fortuna), che ora si trova a dover “emigrare” in un altro comune.
L’esclusione del bambino ha provocato non solo le proteste dei suoi genitori, ma anche l’indignazione di noi genitori dei suoi compagni di classe: possibile che il regolamento sia così ferreo da non consentire l’inclusione di un solo alunno in una classe da 24?
Abbiamo dunque dato inizio ad una mobilitazione di classe: i bambini faranno un cartoncino firmato da consegnare alla Preside, una petizione sarà infece firmata e presentata da noi genitori, per finire anche le maestre tenteranno di mediare e di trovare un accordo.
Tutti per uno, uno per tutti.
Mi sembra giusto, no?

Postilla
A qualche genitore evidentemente non sembra giusto: “i regolamenti vanno rispettati”, “se è stato escluso un motivo ci sarà”, “non è la fine del mondo”. Sono solo in 3, i dissidenti, e personalmente provo pena per loro. Possibile che non capiscano la psicologia di un bambino (uno solo!) che si trova allontanato dai suoi compagni per meri motivi di graduatoria? I regolamenti? Ma qui sono in gioco il sorriso di un ragazzino ed i problemi di una famiglia che vive in casa una situazione particolarmante problematica (il padre del ragazzo è infatti invalido al 98%). E’ possibile che tutto ciò non possa contare nulla?
Io penso che i regolamenti è giusto che vi siano, ma che siano applicati con il buon senso, non come fossero una scure.

scuola

Edit del 15 aprile: ricorso accolto e bambino incluso nella futura classe

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...