Ultimo tango a Milano

Interrompo il racconto della vacanze turche, per narrarvi l’odissea vissuta per il concerto dei Depeche Mode a Milano giovedì scorso.

Volevo partire da casa verso le 15:00 (la distanza da casa mia è di circa 250 Km) ed invece siamo partiti alle 16:00. Il viaggio è andato tutto bene fino alla barriera di Milano Est, dove siamo rimasti bloccati per ore.
Fortuna vuole che sono una persona super paziente, perché ci sarebbe stato da smadonnare.
Dopo essere finalmente ripartiti, il collegamento con Viale Certosa è stato lentissimo, al punto che abbiamo trovato parcheggio alle 21:00, ora di inizio del concerto.
Dovete sapere che all’inizio al concerto dovevamo andare solo io e MDM (Mia Dolce Metà), ma a causa dei problemi familiari non ho potuto lasciare il figlio ai nonni, e non me la sono sentita di lasciarlo da solo con la baby sitter. Così all’ultimo momento ho comperato un terzo biglietto ed è venuto anche lui a Milano, ben contento di venirci – tra l’altro.
Ho così deciso che MDM e figlio si sedessero vicini, ed io solo soletto nel posto del 3° biglietto. Questo tagliando era sotto forma di voucher da cambiare alle casse, dove ho dovuto attendere 10 minuti prima che saltasse fuori.
Fortuna vuole che sono una persona super paziente, perché ci sarebbe stato da smadonnare.
Entro trafelato a San Siro verso le 9:20 (MDM e figlio erano andati avanti) e trovo una muraglia umana stipata nelle entrate che mi blocca il passaggio. All’inizio cerco l’avventura alla ricerca del posto in totale autonomia, ma poi desisto perché sarebbe stato necessario un bazooka. Mi viene la lampadina e chiedo aiuto ad uno steward, che gentilmente mi accompagna al settore 244. Cerco il mio posto e lo trovo occupato, anzi il tipo si incazza pure. No problem, mi siedo sui gradini lì di fianco come avevano fatto decine/centinaia di altre persone.
Tempo 15 minuti e gli addetti alla sicurezza mi fanno sloggiare, e mentre esco mi accorgo che lo steward mi aveva accompagnato in un settore sbagliato. Per forza che il mio posto era occupato!
Decido di raggiungere MDM e figlio nel settore 241.
Chiedo aiuto ad un altro steward, che mi indirizza nel settore cercato. Cerco velocemente con gli occhi i volti di MDM e figlio, ma non li vedo. Per non dare fastidio alle altre persone vado in fondo, in alto, mi arrampico su una balaustra senza ferire nessuno e seguo alcune canzoni del concerto.
Alla prima pausa del concerto cerco il cellulare per chiamare MDM per accorgermi… che l’avevo dimenticato a casa!
Chiedo ad una ragazza se può mandarmi un messaggio a MDM e lei gentilmente me lo invia con un testo simile a questo:”Ciao, sono io. Non ho il cell: invia a questo numero il tuto posto esatto che ti raggiungo, io sono nel vs settore, il 241″.
La ragazza spedisce l’SMS ma mi dice che quello dove ci troviamo non è assolutamente il settore 241, bensì il 239. Anche il secondo steward mi aveva accompaganto in un settore sbagliato!
Fortuna vuole che sono una persona super paziente, perché ci sarebbe stato da smadonnare.
Mancano solo 4 canzoni alla fine, ma nel dubbio di non trovare i miei 2 decido di andare all’uscita, in modo da bloccarli a fine concerto.
In pratica mi perdo il gran finale.
Chiedo ad’altra tipa di spedirmi un altro SMS, lei acconsente ma mi fa notare che in questi contesti di grosse manifestazioni, telefonate con il cellulare ed SMS sono praticamente impossibili, ed infatti ha ragione perché – saprò poi – MDM riceverà gli SMS solo un’ora dopo la fine del concerto.
Al termine delle canzoni resto in agguato e, fortunatamente, scorgo moglie e figlio in mezzo alla calca, preoccupati per non essermi ricongiunto a loro durante il concerto. Io ero preoccupato più di loro.
Torniamo all’auto, e come temevo (mi era già capitato altre volte) mi trovo bloccato nel traffico milanese.
Verso l’una di notte mi trovo finalmente all’entrata dell’autostrada e sto correndo felice e desto da un caffé doppio, quando iniziano i cantieri dei lavori in corso. Da non crederci: nel tratto prima di Bergamo le 4 corsie prima diventano 3, poi 2, infine 1 sola!
Un caos tremendo, e code infinite. MDM e figlio dormono.
Questo giochino delle corsie ridotte (causa rifacimento del manto stradale; massima stima per i lavoratori, però per me è stato un gran problema) si ripete un’altra volta 20 Km dopo, poi un’altra ancora (3 volte in tutto) dopo ulteriori 20 Km.
Fortuna vuole che sono una persona super paziente, perché ci sarebbe stato da smadonnare. Però qui di parolacce ne ho tirate un’infinità.
Arrivo sano e salvo a casa alle 4:30 di mattina, stravolto. Tutti a letto in 5 minuti netti, e sveglia alle 7:00! Ho infatti i 2 colleghi d’ufficio entrambi malati (e mica roba da niente, uno ha fatto un’embolia, l’altro i calcoli ai reni) e venerdì mattina era indispensabile un’attività di assistenza molto importante.
Con le gambe traballanti sono andato al lavoro, disimpegnandoni tra l’altro egregiamente.

Però.

Però non ce la faccio più ad essere ‘giovane’, ad andare a concerti fuori città, a fare le ore piccole, a dormire poco.
Non ho più l’età per pretendere che il mio fisico regga giornate stancanti come quella.
Temo che sarà stata l’ultima volta di Milano, di sera, per eventi così grandi e con così tante persone. E mi dispiace assai, perché si chiude una parentesi che mi ha visto andare in giro nel Nord Italia spesse volte, per concerti e partite di calcio. Ma io non ce la faccio più, punto e basta.
Poi, magari, un giorno cambierò idea…

Ah.., il concerto. Premesso che ho visto serenamente solo 5-6 canzoni su 24, direi che è stato bello, tuttavia mi duole dire che la voce di Dave mi dava l’impressione di non essere al meglio. Forse era solo una mia impressione.

Stupenda Personal Jesus.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, musica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ultimo tango a Milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...