Sogno infranto

Figlio di Kikkakonekka: “Sai papà che è morto Tommaso? Me l’ha detto il giornalaio”
Kikkakonekka: “Ma se l’ho visto ieri su Facebook! Vedrai che si sarà sbagliato”

Tommaso, soprannominato Moby per la somiglianza con il cantante/musicista, l’ho conosciuto 5 anni fa, dopo che mi aveva aperto una pizzeria a pochi metri da casa. Un solo sogno aveva nel cassetto: andare a vivere in Brasile. Per anni ha continuato a martellare sul fatto che in Italia si vive male, e che lui era innamorato del clima brasiliano, della vita brasiliana e delle donne brasiliane.
Anni prima era stato animatore in un villaggio-vacanza proprio in Brasile, e da quel momento aveva deciso che quella sarebbe stata la sua futura destinazione per andarci a vivere.
Tommaso non aveva particolari legami affettivi, se non quelli con la propria madre, con la quale viveva in perfetta simbiosi. Non aveva mai conosciuto il padre, e con le donne non riusciva a instaurare rapporti duraturi. Pochissimi parenti ma molti amici, ma il sogno nel cassetto rimaneva quello di cambiar vita, lui e sua madre.
Finché il sogno ha cominciato a realizzarsi: ha contattato una comunità di italiani a Santa Catarina in Brasile, e con i giusti agganci ha pianificato il suo voltar pagina. Ha venduto tutto, qui in Italia: la Harley-Davidson, i vestiti, il computer, l’automobile, la casa, anche la pizzeria. Letteralmente tutto. Poi ci ha salutato con un brindisi ed è partito destinazione Brasile.
Ecco il mio vecchio post in cui parlavo della sua partenza.
Simpatico e generoso, è riuscito in pochi mesi ad ambientarsi ed addirittura a sposarsi con una bella brasiliana.

E’ strano rendersi conto della morte di un amico tramite Facebook. Non ti sembra vero, è tutto strano, irreale.
E’ spersonalizzante dover manifestare il proprio cordoglio tramite PC, il proprio dispiacere sulle pagine di un social network.
Ma questo era l’unico legame che potevo avere con Tommaso, che un incidente stradale ci ha portato via proprio quando finalmente era riuscito a realizzare i propri sogni.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sogno infranto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...