Diritto allo Studio

Ieri, uscito dall’ufficio, mentre andavo al parcheggio ho chiaccherato con una collega, chiedendole se la figlia fosse riuscita a passare il test di ammissione alla facoltà di Medicina. “No” mi dice lei “ha tentato pure quello di Farmacia ma non si è classificata”.
Allora, il Diritto allo Studio è un diritto di ogni persona, così come previsto dalla Dichiarazione universale dei diritti umani dell’ONU.
Anche la Costituzione Italiana, nell’articolo 34, prevede tale diritto, anche se con la postilla che tale diritto deve essere fatto valere per “i capaci e meritevoli”.
Io trovo non corretto limitare uno studente a poter frequentare la facoltà universitaria da lui prescelta. Non sarà mica un test di ammissione a poter valutare il mio grado di preparazione, o mi sbaglio? Quanti studenti portati per la materia, appassionati d’essa, possono trovarsi esclusi da poterne seguire il corso di laurea?
E’ pur vero che, recentemente, la Corte Europea per i Diritti Umani ha stabilito che il numero chiuso non viola il diritto allo studio, ma a me tale sentenza non piace proprio, e continuo a ritenerla errata.
A parte il fatto che gli Atenei vengono finanziati per almeno l’80% dallo Stato Italiano (e dunque con le tasse di tutti), c’è anche da dire che fare una classifica di ammissione significa favorire non “i capaci e meritevoli” bensì “i più capaci e i più meritevoli” (sempre fingendo che le prove di ammissione possano essere al 100% attendibili).
Se, per coincidenza, si presentassero 200 studenti tutti capaci e meritevoli e ne venissero ammessi solamente 50, si avrebbero 150 studenti capaci e meritevoli privati del loro sacrosanto Diritto allo Studio.
Io, personalmente, abolirei il numero chiuso e magari renderei strettissima la via per passare i primissimi esami (non che ora non lo sia già), in modo che al 2° anno possano arrivare davvero gli studenti “capaci e meritevoli”, ma senza dover escludere molti di loro senza nemmeno avergli dato la possibilità di provarci.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Diritto allo Studio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...