Parolacce

Come cambia la vita quando si è grandi. Da ragazzo spesso anch’io mi lasciavo andare a parolacce nei momenti di stizza o di incavolatura (mai bestemmie), ma poi da genitore le ho bandite in tutto e per tutto, e non sopporto che in presenza del figlio ne vengano dette. Anche la semplice esclamazione “che ca**o” è da me ripresa chiedendo che non venga ripetuta.
Non credo di essere un bigotto, penso invece si tratti di educazione nei confronti del figlio (e nei confronti di noi stessi).
Ecco dunque che quanto accaduto pochi giorni fa mi dia particolarmente fastidio.
Un ragazzino di nome N ha detto una bugia agli amici, tra cui mio figlio, per motivi puerili. Resosi conto di aver combinato un pasticcio è tornato a casa e, per giustificare il suo comportamento sbagliato, ha mentito anche a sua madre.
La madre di N, credendo ciecamente al figlio, è andata incontro ai ragazzi che sostavano a pochi metri da casa sua e li ha apostrofati in malo modo con parolacce di tutti i tipi. Alcuni ragazzi si sono addirittura messi a piangere, mio figlio si è trattenuto stoicamente, ma poi a casa mi ha raccontato tutto.
Dopo essermi sincerato che quanto riferito da mio figlio fosse vero (avrebbe dovuto farlo anche questa mamma) chiedendo informazioni anche agli altri ragazzini presenti (tutte versioni concordi) ho pensato fosse opportuno chiamare la mamma di N (con la quale comunque sono sempre andato d’accordo) per chiedere spiegazioni della sua sfuriata. Pur scusandosi per essersi ‘accalorata’ ha decisamente negato di avere proferito parolacce a spiano, affermando che lei non ne dice mai, che lei ha anche un bambino piccolo e non si permetterebbe mai di dirne.
Che dire? I ragazzi mi hanno tutti confermato quanto uscito dalla bocca della mamma di N, e mi dispiace assai per quanto è accaduto, perché non so se mi potrò più fidare in futuro di questa persona.
Senza contare che il tutto nasce da due bugie dette da suo figlio, ma come al solito taluni genitori credono ciecamente al figlio anche quando questo sta mentendo in modo spudorato.

“La Parolaccia”, mitico ristorante trasteverino

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Parolacce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...