Running time

Ho ripreso ad andare a correre con una certa frequenza, contravvenendo a due limitazioni che negli ultimi anni non avevo (quasi) mai infranto:
1) problemi alla schiena
2) pigrizia
Per il primo punto, ricordo che alcuni anni fa fui operato per un’ernia discale, ed avendo problemi di natura intervertebrale diciamo che l’attività sussultoria tipica della corsa non sarebbe proprio indicatissima. Il nuoto sarebbe l’unico sport davvero adatto, ma il punto
2) unito alla cronica mancanza di tempo me l’hanno fatto momentaneamente accantonare.
La pigrizia poi gioca spesso un ruolo cruciale.
Io vorrei andare a correre per sciogliere finalmente muscoli e giunture, fare un po’ di fiato, per sentirmi meglio e per buttare giù un paio di chiletti (anche 3 o 4), ma poi fuori fa freddo, oppure fa caldo, oppure è tardi, oppure mi ricordo che devo sistemare la mensola,
oppure mi autogiustifico dicendo che la corsa non è indicata per chi come me ha problemi vertebrali.
Tutte scuse, si tratta di pigrizia.
Finalmente la mia forza di volontà ha avuto la meglio, e da qualche settimana mi sono rimesso a sgambettare, scoprendo (non che ne avessi reali dubbi) di essere sconsolatamente fuori forma.
Il problema maggiore è il fiato, che mi viene a mancare dopo soli 15 minuti di sgambata, ma già in qualche modo sto allungando i tempi di resistenza. A livello di ‘gamba’ non ho problemi, se non un po’ di indolenzimento alla fine delle prime corsette. Belli i tempi in cui giocavo a calcio e sembrava avessi le Duracell. Ora, a metà strada tra i 40 ed i 50, leggermente sovrappeso mi trovo a dover fare qualcosa per mantenere una tonicità che altrimenti, venendo a mancare, sicuramente a lungo andare mi procurerebbe ulteriori problemi a livello fisico ma anche mentale. Senza contare che per un minimo di amor proprio credo sia meglio sentirsi in forma che incapaci di fare anche una piccola corsetta.
Spero davvero che il punto 1) sia più un rischio remoto che un problema reale: al momento attuale io mi sento bene, non avverto né dolori né fastidi alla schiena, e mi auguro di poter mantenere con me stesso la promessa di andare a correre almeno una volta alla settimana.
Se poi riuscissi anche a buttare giù un po’ di ciccia ne sarei ancora più lieto, anche perché non sono un mangione, nel mio caso si tratta solo di troppa sedentarietà.


Se la incontro per strada devo assolutamente riuscire a tenere il suo passo

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Running time

  1. Erik ha detto:

    potrebbe esser sufficiente anche un passo leggermente inferiore…. 🙂

    anch’io ho ripreso da un paio di settimane e sono contentissimo anche perchè io ho sempre amato correre…

    "Mi piace"

  2. Russell1981 ha detto:

    A me manca davvero la compagnia e, soprattutto, il tempo di darmi alla sgambata. Speriamo in tempi migliori 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...