Mio fratello si sposa

Mio fratello si sposa, il ché è senza dubbio una bella notizia visto che ha 40 anni e convive da 5.
Più complicato il fatto che lui, residente a Padova come me, abbia deciso con la futura sposa di sposarsi a Santa Maria di Leuca alla fine di settembre 2015. Lei è di origini pugliesi, ma non di quella zona, e comunque abita nel nord Italia praticamente da sempre, per cui
potevamo anche pensare che avrebbero scelto una location un po’ più ‘comoda’.
Sì, perché in effetti è abbastanza ostico arrivare fin laggiù: in aereo arrivi fino a Brindisi (e saremmo comunque distanti e scomodi), ma comunque il volo c’è solo 3 volte alla settimana con orari non adatti a noi. Opzione scartata.
Il treno arriva più avanti, fino a Lecce: da lì puoi muoverti o in treno locale o in autobus. In entrambi i casi molto snervante dopo già 10 ore di viaggio.
Rimane l’automobile, ma io di viaggiare in auto per tutte quelle ore non ci penso neppure, mai l’ho fatto e mai lo farò.
“Puoi partire 2 giorni prima e fare delle tappe” mi dice mio fratello, ma non è fattibile per motivi di scuola, come spiegherò fra alcune righe.
Ricordiamo poi che mia madre è gravemente ammalata, e chissà come starà l’anno prossimo, e comunque anche per mio padre (che l’anno prossimo compirà 81 anni) il viaggio sarà poco agevole.
C’è poi il discorso del figlio: mio fratello si sposerebbe a fine settembre, a scuola iniziata, e lui sarà in terza media. A me scoccia proprio tanto fargli perdere giorni di scuola. Rimanere indietro sin da subito non mi pare la mossa migliore per iniziare un anno certamente molto impegnativo.
Mio fratello ovviamente ci tiene alla nostra presenza, ma fino a che punto noi dobbiamo accettare la loro scelta di sposarsi in un luogo così bello ma così altrettanto scomodo?
Lasciamo stare il discorso dei costi: ciò che spendo lo scalo dal regalo (ha ha ha, scherzo!), ma io ho già MDM (Mia Dolce Metà) che dice che andare fin laggiù e tornare indietro nel giro di 3 giorni pare insensato e lei non ci vuole venire, senza contare appunto i guai dei genitori e la scuola del figlio.
“Non potete non venire, siete ospiti d’onore!”
Io voglio bene a mio fratello, ma lui deve capire che non è scontata la presenza di mia moglie e di mio figlio (io andrò certamente), ma ho come l’impressione che lui lo possa subire come un affronto.
Ecco: manca un anno, ma io non so già fin da ora cosa fare.

Questa voce è stata pubblicata in famiglia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Mio fratello si sposa

  1. Erik ha detto:

    Io penso che se gli spieghi le reali motivazioni che rendono complicata la cosa, non possa non capire…

    "Mi piace"

  2. Pingback: Il testimone di nozze | Non sono ipocondriaco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...