I soliti zingari

Ad un collega che ha l’ufficio in fondo ad un corridoio parecchio lungo e senza vie di fuga è stato rubato, durante l’orario di lavoro, il portafoglio che, a detta sua, era riposto in fondo ad un cassetto della scrivania.
La nostra sede è molto ampia, siamo in tantissimi colleghi, e abbiamo anche un servizio di portineria. A detta di alcuni, sembra che due individui, apparentemente zingari, si aggirassero in sede con fare misterioso. Dovete sapere che abbiamo diversi sportelli aperti al pubblico, per cui la presenza di estranei nei corridoi è cosa assolutamente comune.

Però.

Però è facile dare sempre la colpa allo ‘zingaro’ di turno, quando in effetti il furto è molto anomalo. Ma vi pare che uno che voglia  rubare in un ufficio, decida di farlo in fondo all’ultimo corridoio? E poi così a colpo sicuro, al punto di aprire proprio il cassetto giusto contenente il portafoglio?
Mah, Andreotti diceva che a pensar male spesso si indovina, e temo che il suo detto possa valere anche nel nostro caso.


Messaggio subliminale

Questa voce è stata pubblicata in blog life, lavoro e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a I soliti zingari

  1. Erik ha detto:

    sembra poco probabile pure a me…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...