42

Ho finalmente letto i primi due libri della serie “Guida galattica per gli autostoppisti“, preso dalla curiosità di capire in cosa consistano i continui riferimenti al numero 42.
Sono certamente due libri esilaranti, pieni di gag umoristiche ma anche di spunti ‘filosofici’, ma senza dubbio il loro sistema narrativo è molto spezzettato.
Sapevo che questi libri fungono più o meno (almeno inizialmente) da trascrizione delle puntate di un famoso programma radiofonico degli anni ’70, dove l’autore Douglas Adams spesso (per non dire sempre) improvvisava sketches e trama dei racconti. Ma proprio queste improvvisazioni secondo me nei libri rendono meno perché in effetti i capitoli, presi a se stante, possono apparire del tutto o quasi slegati tra loro, ed il senso del racconto (se mai ce ne fosse uno) è a volte difficile da seguire.
Certo, l’idea di fondo riguardo il dare un senso alla nostra esistenza in chiave umoristica è buona, e l’impatto comico è spesso di livello molto alto. Altrettanto certamente entrambi i libri hanno una chiave di lettura abbastanza ‘atea’ e ‘nihilista‘, e talvolta il punto di vista
religioso viene velatamente sbeffeggiato.
Diciamo che se siete alla ricerca di un romanzo serio e strutturato dovete dirottarvi altrove, ma se invece state cercando la “risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto” qui la troverete di sicuro.

Chi l’ha letto capirà

Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a 42

  1. Simpatico però. . Poi ogni tanto serve un libro che nn abbia capo e coda… almeno ci soffermiamo un pocjino d più a riflettere… nn credi?

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Il libro è bello, per carità, e la marea di cazzate divertenti è impressionante. Fa ridere certamente.
      Non segue tuttavia una linea retta, ma fa a zig-zag come la camminata di un ubriaco.
      Ed alla fine arriva al numero 42 (non ti dico perché).
      Ora sto leggendo un ‘vecchio’ libro di Stefano Benni, “Terra!”, che lui scrisse più di 30 anni fa ma che io non avevo ancora letto. Anche Benni, quando si mette, ha delle trovate umoristiche davvero esilaranti.

      "Mi piace"

  2. Ah buon giorno… ti ho appena scoperto e ora ti seguo. Buona gioenata 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Zorapide ha detto:

    E’ un libro che prima o poi devo decidermi a leggere.

    Piace a 1 persona

  4. Emma York ha detto:

    Ciaooo!!! Fai un salto da me che c’è un Tag che ti aspetta 😉
    https://maplesexylove.wordpress.com/2015/12/17/followiamoci-tag/
    Un bacione

    Piace a 1 persona

  5. francescodicastri ha detto:

    Uno dei miei libri preferiti. Ed anche il film non è male!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...