Quella volta che… Giusy e i fiori

Mollato dalla morosa storica, gli amici si misero in moto per farmi conoscere nuove ragazze.
Alessia ad una festa mi fece conoscere una sua compagna di Università, la Giusy, che trovai subito carina e con la quale riuscii ad entrare facilmente in sintonia.
Nativa di Bari, studiava a Padova nella facoltà di Biologia, non era molto alta ma aveva un bel viso costellato di lentiggini.
Iniziammo a frequentarci, ad uscire insieme.
Ma c’era un problema.
Io piacevo molto a lei (mistero misterioso) e lei era cotta di me.
Lei piaceva molto a me ma… non ne ero innamorato.
Lei capiva che a me mancava la scintilla, e con molta carineria iniziò a sorprendermi con delle belle iniziative e con dei regali inaspettati.
Accadde che un giorno lei venne a trovarmi al lavoro nientemeno che con un mazzo di fiori.
Per me.
Giuro (credetemi, vi prego) che mentre lo sto scrivendo mi sto commovendo. Giusy era adorabile. Aveva un cuore tenero e sincero.
Logico che fui molto sorpreso dei fiori, mai avrei pensato che un maschietto (all’epoca ero 26enne, lei ne aveva 22), potesse riceverne.
Un po’ anche me ne vergognai (non davanti a lei, che abbracciai e baciai lungo i corridoi).
Mi vergognai perché io le facevo davvero pochi regali.
Mi vergognai anche perché non sapevo come giustificare ai colleghi il fatto di averli ricevuti.
Lei poi tornò a casa sua, io finito l’orario di ufficio tornai a casa mia.
Mia madre mi vide arrivare con l’enorme e bellissimo mazzo, che io misi con premura in un vaso dicendo la verità, ovvero che mi erano stati regalati da una ragazza.

Con Giusy purtroppo la storia non riuscì a decollare, per colpa esclusivamente mia.
Mi comportai male con lei, perché in pratica piano piano iniziai ad eclissarmi.
Ma lei non lo meritava, e solo troppo tardi capii il mio grave errore: lei era una ottima ragazza, bella ed intelligente, e sarebbe bastato poco perché diventassimo una bellissima coppia.

La rividi dopo alcuni anni al matrimonio di Alessia. Giusy era con il suo fidanzato e non mi rivolse neppure uno sguardo.
Ancora oggi mi pento del mio comportamento, nonostante siano passati circa 20 anni e io abbia moglie e figlio.

Questa voce è stata pubblicata in Quella volta che e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

38 risposte a Quella volta che… Giusy e i fiori

  1. Hadley ha detto:

    …ma non ne eri innamorato… quindi credo sia stato giusto così. ..
    Posso chiederti come mai ti è venuto in mente questo ricordo?

    Piace a 2 people

  2. Dora Buonfino ha detto:

    Ti penti perché l’hai trattata così o perché rimpiangi ciò che non è stato?
    Hai cambiato tema?! 🙂

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Mi pento perché l’ho trattata come non avrebbe meritato.
      Non l’ho trattata “male” in senso tecnico, ma era una ragazza dolce e carina, e in questo mio tag “quella volta che” (ne ho scritti parecchi, parlando di me) ho voluto ricordarla.
      Sono uno dei pochi maschietti al mondo ad avere ricevuto un mazzo di fiori da una donna.

      "Mi piace"

      • Dora Buonfino ha detto:

        Ma se tu potessi tornare indietro cosa faresti?

        Piace a 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          Bella domanda, ma vedi Dora, ora ho 20 anni di più, una coscienza più formata, e maggiori esperienze.
          Avrei potuto fare due cose, tra esse alternative:
          – conoscerla meglio e ascoltarla di più anche con il cuore; sarebbe stato impossibile non innamorarsene
          oppure
          – parlarle in modo chiaro, e non eclissarmi piano piano; fui poco coraggioso e poco rispettoso

          Questo non toglie il fatto che poi ognuno di noi ha vissuto la propria vita, ed io mi sento comunque pienamente realizzato.

          "Mi piace"

          • Dora Buonfino ha detto:

            Avevi trovato la soluzione migliore per come eri allora e forse anche per la ragazza. A volte ci sono situazioni da cui è difficile uscire. Potrebbe essere che dai messaggi che avevi ricevuto dalla sua persona hai dedotto che quello potesse essere l’unco modo… Magari col tempo hai dimenticato ciò che non ti ha fatto innamorare di lei e ti è rimasto solo il senso di colpa…

            Piace a 1 persona

  3. Giusy Lorenzini ha detto:

    Mah, se una persona ricorda ancora questo amore non sbocciato, qualche rimpianto ci dovrebbe essere…è che spesso il valore delle persone si apprezza solo quando è troppo tardi. Mi piace molto la tua sincerità e il racconto. Vabbe’, poi mi chiamo Giusy pure io, allora parteggio per la tua ex…non volermene!!!!! 😊

    Piace a 1 persona

  4. indianalakota ha detto:

    Meglio essere sinceri e non mettersi con persone che non si amano davvero!

    Piace a 1 persona

  5. alessialia ha detto:

    anche io mi unisco alla domanda come mai ti sia tornata in mente…
    ma senti, se non ne eri innamorato meglio così… magari non eclissarsi, ma spiegare… pero non mi viene da dire che tu ti sia comportato male… se l’avessi presa in giro allora saresti stato str…
    capita. e c’è di peggio, davvero!
    ed io se fossi stata in lei a quella festa ti avrei salutato,… davvero non mi sembra tu fossi stato cosi orco… sai quante volte capita nella vita…
    ora che avresti fatto? troppo difficile perche le scelte si fanno in un modo proprio per via del momento in cui ci troviamo… magari un anno dopo o prima saresti stato tu quello follemente innamorate!
    senti ma notizie da quel di francia?

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Ciao Alessia.
      Mi fa piacere sentirti ed anche il fatto che mi chiedi della Francia.
      La gita va splendidamente, i posti sono ovviamente molto belli, ed il clima è primaverile. Sento il ragazzo ogni sera, perché durante il giorno l’uso del cellulare è vietato. Ieri mi ha chiamato alle 23:30 (mannaggia a lui!) perché sono rientrati tardi dalla serata ad Antibes, ma io mica lo sapevo ed ero un po’ in attesa.

      Riguardo Giusy: da tempo nel blog ogni tanto uso il tag “quella volta che” dove parlo di avvenimenti passati della mia vita (scopriresti varie cose su di me). Penso Giusy meritasse un ricordo, tutto qui.
      Mai stato stronzo con le donne, ma qualcuna lo è stata con me.

      "Mi piace"

      • alessialia ha detto:

        beh ma essendo mamma capisco che mi sentirei in fibrillazione! che bella esperienza che sta facendo! visto pure l’impegno che prenderà il prossimo anno con la scuola “di volo” passami il termine che non ricordo come si chiama…
        serve a straccare anche un po le redini! oddeo, così tardi lo hai sentito! e ma normale che debba seguire gli accompagnatori e chiamare quando riesce!
        eh quando finisco delle incombenze di lavoro mi vengo a leggere quei post! che mi da piacere conoscerti ogni volta un pezzettino!
        senti ma da fb, si capisce proprio che sei un tipo che ispira fiducia!

        Piace a 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          In realtà sono un tipo tranquillo, come hai capito un po’ introverso e magari ansioso, anche se da fuori non traspare nulla.
          Sto intendendo il blog come un diario, e quindi ogni tanto ricordo qualcosa del mio passato.

          Io in III media ho fatto la gita a Pomposa, partenza da Padova ore 8:00 rientro ore 19:00, in giornata.
          Ora vanno all’estero per 5 giorni.

          Visto che mi hai visto in FB: ora ho tagliato barba e capelli, mi hanno detto che dimostro 10 anni di meno.

          Ciao cara Alessia.

          "Mi piace"

          • alessialia ha detto:

            ahah! ma dai! beh la barba pure è fascinosa, ma in realtà è vero che regala qualche anno inpiu… se devo fare la signora posso farla crescere anche io (oggi sto in vena di scemate, scusa!)
            si infatti gita fuori italia io l’ho fatta in quarto superiore a praga!
            anche io intendo il blog come diario… ed è giusto che racconti così cme fai tu!

            Piace a 1 persona

  6. giusymar ha detto:

    non so, forse perchè in passato non ho lasciato situazioni chiuse a metà, io non ci penserei proprio più a questa Giusy. Va benissimo ricordarla, farci un post. Poi è stata carinissima e dolce, Quindi sono anche ricordi piacevoli. Ma sono sempre stata così, quello che è chiuso è chiuso. Ci metto un sacco magari a decidermi. E’ una mia peculiarità non do solo un’occasione, ma due, dieci. Prima di chiudere un’amicizia, una conoscenza, qualsiasi cosa. Guardo e riguardo la situazione da mille angoli, mi metto in discussione, forse anche troppo. Ma se è arrivata alla fine non riapro più niente. A vole sento in caso che si va indietro negli anni e mi dicono: Con quella coppia non ci si vede più, che peccato. Io imperterrita, ripeto: Se la situazione è questa è perchè c’è un motivo.

    Rileggendo, sembro transchant. Mi spiace, non credo di essermi spiegata bene. Non ho un carattere così sicuro.

    Piace a 1 persona

  7. Stellinaaa… povera giusy .
    …. apprezzo te… ma nn giustifico i ragazzi che giocano sui sentimenti delle ragazze e viceversa. Buon week end andrea.

    Piace a 1 persona

  8. Topper Harley ha detto:

    E’ bello ricordare questi momenti e le persone che hanno lasciato una traccia. Insegnano sempre qualcosa. Ma non eri innamorato, quindi è stato giusto così, anche se forse parlarne con lei al tempo sarebbe stata la cosa migliore. A quell’età però chi è in grado di parlare?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...