I capelli corti

Una volta all’anno vado in trasferta di lavoro presso alcune ditte per qualche aggiornamento informatico.
Con tutte queste ditte ho un rapporto molto buono, e sentendoci spesso telefonicamente ho instaurato un rapporto confidenziale con molti interlocutori, che nel 95% dei casi sono donne, più o meno mie coetanee.
Rita, segretaria presso una di queste ditte, è forse la mia preferita. Mamma di un ragazzino dell’età di mio figlio, è molto spiritosa anche se non va molto d’accordo con la grammatica italiana. Tutto perdonato perché è una gnocca incredibile: bellissima 40enne, sempre in tacco alto, capello lungo, sorridente.
Ultimamente l’avevo sentita giù di tono, “un giorno ti dirò” mi disse per telefono un mese fa.
La settimana scorsa sono andato nella sua ditta, curioso anche di incontrarla e di salutarla di persona.
Mi è venuta incontro sorridentissima, ma con due particolari molto diversi dal solito: scarpe da ginnastica e senza capelli, con la bandana in testa.
Ho capito in un centesimo di secondo cosa mi stesse nascondendo: è in chemioterapia.
Non ho esitato un attimo: “Sapevo che saresti stata bellissima anche con i capelli corti”
Non mi attendevo la sua reazione: mi ha abbracciato e dopo circa dieci secondi mi ha ringraziato per il complimento.
Non mi sono permesso di approfondire la questione, abbiamo parlato dei figli e poi ci siamo dedicati all’aspetto lavorativo della mia visita.
Poi, alla fine del lavoro, davanti ad una tazza di the lei mi ha detto che la sua situazione non è da considerare troppo grave, che il ciclo di cure sarà breve e che poi tornerà bella come prima.
Non ho alcun dubbio a riguardo.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a I capelli corti

  1. Zorapide ha detto:

    In bocca al lupo …

    Piace a 1 persona

  2. indianalakota ha detto:

    I capelli sono solo un contorno.Una mia amica,anche lei in chemio e ovviamente metallara come me,invece di bandana o parrucca si è fatta un bellissimo tatuaggio colorato sulla testa.E si rasa i capelli che spuntano…..Devo dire che in effetti le dona molto e le dà l’aria da vera guerriera!

    Piace a 1 persona

  3. lamelasbacata ha detto:

    Sei stato dolcissimo! 🙂

    Piace a 2 people

  4. Dora Buonfino ha detto:

    Per te è stata una prova che hai superato molto bene. Ora ti conosci un po’ in più…

    Piace a 2 people

  5. Hadley ha detto:

    Io credo che hai fatto un gesto stupendo, dire mi dispiace e poverina non fa che stare peggio la persona, io mi sono trovata in una situazione simile a causa di una malattia auto immune, le persone che mi dicevano poverina mi uccidevano ogni volta, a differenza chi faceva finta di nulla e continuava a scherzare mi faceva sentire normale (quello che io volevo essere in quel momento ) un amico, di lui ho uno splendido ricordo, io mi sentivo un mostro, e lui mi faceva sempre piccoli complimenti, ecco, lui era in grado di farmi sentire di nuovo donna

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      La diversità non esiste.
      Anni fa sgridai a voce alta un collega ‘diversamente abile’ perché aveva fatto male un lavoro.
      Credo di avere dimostrato rispetto nei suoi confronti proprio per averlo rimproverato.
      Se avessi fatto finta di nulla a causa dei suoi problemi, lo avrei solo discriminato.
      Con lei ho fatto uguale, ma ti assicuro che non l’ho fatto apposta, è stata una cosa spontanea proprio perché non me l’aspettavo.
      Quella volta della sgridata, invece, fu voluta.

      Piace a 1 persona

  6. Avevo mia cugina, il male non le dava speranze, lei si illudeva ancora di fare la chemio, era arrabbiata perchè gliel’avevano prenotata per settembre, il 16 agosto se ne era già andata, ma ricordo che una settimana prima mi parlava di contributi, di pensione, di attesa di un trasferimento lavorativo….stava molto male, mi sono sempre chiesta da dove le arrivasse tutta quella speranza, sicuramente subentra qualcosa nella malattia che non ci permette di abbatterci……ed anche il modo con cui io parlavo con lei rincuorandola, sorridendo, sapendo in realtà quel che le stava accadendo

    Piace a 1 persona

  7. Lucia Lorenzon ha detto:

    Che bel complimento le hai fatto!

    Piace a 1 persona

  8. alessialia ha detto:

    Le hai fatto un complimento belkissimo tralasciando il problema a primo impatto! Bello che sei!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...