Racconto breve: “Il dipinto seriale”

Non sapeva perchè si trovava lì.
Sapeva tuttavia che dentro quelle poche stanze avrebbe dovuto ritrovare se stesso, dopo che la depressione lo aveva portato a tentare il suicidio. Il dottore lo aveva consigliato di fare ciò che gli era sempre piaciuto, foss’altro che scrivere, leggere, fotografare, suonare il pianoforte o dipingere.
Fortunatamente il suo stato di benestante gli permise di fare gli acquisti desiderati, ed il suo infermiere tuttofare gli procurò cavalletto, tele, pennelli e tempere.
Lo sguardo fuori dalle finestre non gli provocava frenesie pittoriche: sempre lo stesso paesaggio, le stesse colline, gli stessi alberi.
Allora decise di dipingere le sue visioni.
Il soggetto era una specie di clown, con l’inevitabile naso rosso. Ed in mano un fiore, forse una margherita, con i petali dai colori alternati giallo e verde, ed il capolino, il centro del fiore, di colore verde.
Un obbrobrio, una specie di It che avrebbe spaventato i bambini, e non solo.
Ma le sue visioni notturne lo portarono più volte alla tela, con lo stesso identico soggetto, cambiavano solo i colori dei petali e del suo centro, che assunsero via via i colori blu, viola, arancione, giallo, grigio, marrone… solo il ghigno del malefico pagliaccio rimaneva lo stesso.
Finché una notte, tra sudori e visioni, il fiore si concretizzò davanti ai suoi occhi, e come fosse composto dalle luci delle giostre iniziò a lampeggiare davanti a lui cambiando colore in continuazione, assumendo tutti i colori con cui lo aveva dipinto decine di volte.
Questa psichedelia di luci lo svegliò, lui in preda al panico andò in sala e prese con se tutte le tele che aveva dipinto, le portò in giardino e le cosparse di alcool.
Le diede fuoco e ridendo in modo demoniaco, ballando attorno al falò, assunse la stessa mostruosa espressione del clown.

=======
Racconti brevi già pubblicati:
Il Mare
Il pianeta Bilia
L’orizzonte
La gara
La creazione
Ripetitività
Caro Diario
Il racconto della nonna
Il tempo all’incontrario
La caccia
L’incipit
Avvocato Difensore

Questa voce è stata pubblicata in Racconti brevi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Racconto breve: “Il dipinto seriale”

  1. L'arca di Michy ha detto:

    Meraviglioso racconto!!! Mi hai fatto venire i brividi…bravissimo!!! Un bacio immenso e buona Pasqua a te e a tutti i tuoi cari.

    Piace a 1 persona

  2. alessialia ha detto:

    e la peppa! ma sei pazzo! ora non dormo piu per una settimana!
    a me i pagliacci mi fanno tristezza e anche un po di ansia…..
    molto bello! bbbbbravo!”

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...