Il frutto del nostro lavoro

“Sono innamorato di questo mondo.
Ho lavorato la terra
ho atteso le stagioni
e ho finito col mietere sempre
ciò che avevo seminato”
John Burroughs

Non credo alla fortuna e neppure alla sfortuna. Non ci ho mai creduto.
Sono fortemente convinto del detto “homo faber fortunae suae“: solo con l’impegno e la perseveranza si possono raggiungere le mete che ci siamo prefissati. La vita, spesso poco rettilinea, ci porrà a volte i bastoni tra le ruote, ma è una regola che vale per tutti, nessuno escluso.
Si potrà obiettare che molti nascono ricchi e belli. Ma anche questi talenti vanno coltivati: quante volte fanno una brutta fine persone che sembrava avessero avuto tutto dalla vita.
Ho studiato moltissimo per potermi laureare, ho faticato per trovarmi un lavoro, ho fatto una corte serrata a MDM (Mia Dolce Metà) per poterla sposare, ho fatto grandi sacrifici per permettermi una casa tutta mia.
Ma nulla è capitato per caso.
Se ho raggiunto questi obiettivi lo devo all’impegno ed al sacrificio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

28 risposte a Il frutto del nostro lavoro

  1. bukurie ha detto:

    Un applauso per questo bellissimo post 👏 Buon fine settimana 😎

    Piace a 1 persona

  2. Oriana ha detto:

    Non credo nella pura fortuna che cade dal cielo, ma credo che un pochettino esista… il duro lavoro prima di tutto, ma se lei, la fortuna, ci dà una mano… beh, mica guasta.
    P.S. Di fortuna ne parlavamo proprio stamattina sul pullman direzione lavoro con le mie compagne di viaggio

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Sì, la famosa botta di culo.
      Ma io, da bravo statistico, la vedo in modo diverso.

      10 persone, ognuna mette 1 Euro.
      A sorte uno vince l’intera posta, quindi si porta a casa 10 Euro.
      Fortunato? Forse sì, ma in fin dei conti era ‘obbligatorio’ che uno vincesse.

      Piace a 1 persona

      • Oriana ha detto:

        Certo… se si giocasse all’infinito avresti ragione tu.
        Premetto che non gioco al lotto e mai ci ho giocato. Il lotto, in base al tuo ragionamento, è un gioco totalmente irrazionale, in quanto gioco a somma minore di zero (vince il banco, viene messo in palio circa 2/3 meno di quanto viene raccolto). E in tutta questa irrazionalità (statisticamente ci perdi i 2/3 della posta), la gente ci gioca.
        P.S. Ho fatto anch’io un esame di statistica!!!!

        Piace a 1 persona

  3. Giusy Lorenzini ha detto:

    Bravo! Magari ogni persona avesse questa determinazione e volontà. Un caro saluto. Giusy

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Tutti l’abbiamo.
      Dipende quali sono gli obiettivi che ci poniamo.

      Per esempio io spesso rimprovero a me stesso la mancanza di ambizioni lavorative, dove in effetti avrei potuto ottenere assai di più se solo il carattere e la combattività mi fossero state compagne.

      Mi piace

      • Giusy Lorenzini ha detto:

        Siamo umani e certe debolezze caratteriali, sono innegabili. Magari sei felice ugualmente, non è che tutti possiamo diventare manager. Altra cosa è, se provi rammarico per non aver combattuto abbastanza. Gli obiettivi, mah, io ne avevo tanti…volevo essere una docente in storia dell’arte, ma nacqui in un periodo dove i soldi per farmi studiare non c’erano…poi la malattia…Lo stato non garantiva e non garantisce, la partenza per tutti in modo uguale, sia facoltosi o no, e questa non scelta, ha influito negativamente per tutta la mia vita. Ciao!

        Mi piace

  4. Marta Vitali ha detto:

    Si però davanti a ‘na botta di c… io non me ne vado… 🙂 🙂 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Io credo molto alla fortuna. Però nelle piccole cose. Quelle grosse (di cui hai parlato tu) ce le guadagnamo noi 😉

    Mi piace

  6. Paola ha detto:

    Non credo esista la fortuna fine a se stessa, credo invece nella tenace capacità di saperla cogliere, che è un po’ la caratteristica di tutti quelli che hanno successo. In bocca al lupo!

    Mi piace

  7. Dora Buonfino ha detto:

    Chissà se si tratta di fortuna, di certo ci sono situazioni non provocate da noi che possono aiutare o distruggere. Finché tutto va secondo il giusto schema, si gode il frutto del proprio lavoro, ma se qualcosa va storto, del lavoro ci resta solo la fatica. In questo caso ci si rende conto che forse partire con vantaggio ci avrebbe portato se non altro in pareggio…

    Mi piace

  8. ehipenny ha detto:

    Sono anch’io di quest’idea, la vita non ci piomba tra le mani dal cielo, la vita che desideriamo dobbiamo andare a prendercela 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...