Citazione musicale 4/20. 883: Nord Sud Ovest Est

“Nord Sud Ovest Est
e forse quel che cerco neanche c’è”

Nel 1993 accaddero due importanti fatti: mi laureai ma, un mese prima della laurea, venni mollato dalla morosa storica, con cui stavo insieme da tre anni.
Dopo un primo periodo di vera disperazione (non per la laurea ma per l’essere stato lasciato) riuscii a reagire, grazie agli amici e ad una grossa dose di buona volontà.
Riuscimmo a formare un ‘gruppo’ molto numeroso di amici e, dico la verità, iniziai davvero a divertirmi come un matto uscendo quasi ogni sera.
Tuttavia sentivo che mi mancava qualcosa.
Mi mancava il tempo per sedersi e meditare. Mi mancava la voglia di pensare a cosa volessi fare in futuro. Mancava un po’ di equilibrio nella mia vita. Mi mancava una ragazza con cui stare insieme senza la necessità di cercare a tutti i costi il divertimento chiassoso.
Cercavo me stesso, cercavo una mia identità, cercavo qualcosa, e forse non sappevo neppure cosa cercare.
Proprio in quel periodo, in radio, gli 883 spopolavano con questo brano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in citazioni musicali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Citazione musicale 4/20. 883: Nord Sud Ovest Est

  1. Oriana ha detto:

    Io dell’estate 1993 ricordo una frase dei professori prima delle vacanze: “Godetevela perché sarà l’ultima”.
    Eggià, ero in 4a superiore e l’anno dopo l’estate sarebbe stata dedicata all’esame di maturità prima e alla preparazione del test universitario poi (malignamente fissato per i primi di settembre).
    Durante gli anni di università, per quanto da fine maggio a metà settembre non avessimo lezioni, c’era la “sessione estiva” (fino al 10/15 luglio) e si ricominciava già il 1° settembre con gli esami (ricordo ancora quello di Contabilità e Bilancio, con scritto proprio l’1/09 e conseguente studio a bordo piscina per tutto agosto).
    Iniziando a lavorare, poi, va sempre peggio… i 3 mesi dei tempi della scuola, si trasformano in 3 settimane

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Ciao Oriana.
      Forse l’ultima estate davvero ‘libera’ è quella dopo la 3a media, perché poi alle superiori c’è sempre l’incognita degli esami di riparazione, e comuqnue qualche libro da leggere o qualche compito da svolgere c’è sempre. Ma alla fine della 3a media davvero si è liberi.
      Comunque 1993: bell’anno.

      Liked by 1 persona

      • Oriana ha detto:

        Mai avuto esami a settembre… per fortuna e di compiti per le vacanze me ne davano di più alle medie che alle superiori. O meglio, anche alle superiori me li davano, ma non li facevo, mentre quando ero più piccola, avevo un senso del dovere (o di colpa) maggiore!

        Liked by 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          Nemmeno io sono stato mai rimandato, però al liceo i ‘compiti per le vacanze’ c’erano comunque, quantomeno libri da leggere e schede da svolgere.

          Liked by 1 persona

          • Oriana ha detto:

            La mia prof di italiano del triennio un’estate ci ha dato 32 libri da leggere… ad agosto, sotto l’ombrellone, io leggevo “Madame Bovary” mentre alla mia amica (ce li eravamo divisi e ci siamo passate i riassunti) era capitato “Senilità”, niente di più adatto da leggere a 17 anni.
            A settembre, tornata dal mare, avevo letto “Gli Indifferenti” di Moravia e “Controcorrente” di non ricordo più quale autore straniero. Sono passati più di 20 anni, ma ricordo ancora i titoli perché ho odiato quei libri!!!
            Cmq penso ne avremo letti 3 a testa, presentando i riassunti di 6 (i miei 3 più i suoi 3).

            Liked by 1 persona

            • kikkakonekka ha detto:

              Anch’io dovevo leggere millemila libri, ma poi confidavo sul fatto che la scheda la potevo copiare o farmi riassumere la trama da qualcuno (non esisteva internet). Ma “La Storia” di Elsa Morante non l’aveva letto nessuno, e la prof mi disse che dovevo fare scheda + esposizione per il giorno dopo. Dopo 47 telefonate scoprii che la sorella di un mio amico lo avevo letto, mi fiondai a casa sua e mi feci riassumere la trama, poi corsi a casa a fare la scheda. Il giorno dopo improvvisai alla grande.

              Liked by 1 persona

            • Oriana ha detto:

              Eravamo dei geni in questo!!!
              P.S. di alcuni libri compravamo direttamente il riassunto, edito da Bignami.. i famosi “bigini”

              Liked by 1 persona

            • kikkakonekka ha detto:

              Lo comperai dei Promessi Sposi.
              Uno degli acquisti migliori di TUTTA la mia vita, non scherzo.

              Liked by 1 persona

            • Oriana ha detto:

              Alla mia prof evidentemente non piaceva perché ce ne aveva fatto leggere un pezzo e poi ci ha portati a teatro a vedere la rappresentazione liquidando così il Manzoni (“tanto la storia già la conoscete”).
              Però è rimasta indelebile la lettura di non so quale passo che diceva: “queste pene” che lo sventurato lettore ha involontariamente sbagliato genere e numero dell’aggettivo con conseguenza risata generale della classe e prof logicamente stizzita

              Liked by 1 persona

            • kikkakonekka ha detto:

              Io i P.S. non li ho mai sopportati.
              ‘questi peni’ è da applausi.

              Mi piace

            • Oriana ha detto:

              no, “queste pene” è diventato semplicemente “questo pene”… infondo è cambiata solo una lettera!!!
              e poi Manzoni era troppo pudico quando scriveva (meno nella vita… ah, ecco, la mia prof di italiano ci raccontava delle avventure amorose degli autori in stile gossip… pure dei Papi)

              Liked by 1 persona

  2. chiarachiarissima ha detto:

    Gli 883, la colonna sonora della mia adolescenza. Quanti ricordi…

    Liked by 3 people

  3. Erik ha detto:

    una marea di ricordi con gli 883…. una marea…

    Liked by 1 persona

  4. Però bastarda quella “morosa” poteva aspettare che almeno ti laureassi! non si mette in crisi una persona in certi momenti…..
    Mi piace moltissimo questa canzone

    Liked by 1 persona

  5. Papillon1961 ha detto:

    Sti post toccano sempre le corde più profonde…

    Liked by 1 persona

  6. Francesca ha detto:

    Io nel 93 avevo un anno quindi non è che abbia moltissimi ricordi da condividere con voi. Rialzarsi dopo una botta del genere deve essere difficile ma di certo ce l’hai fatta alla grande!

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      … e ti sei persa anni musicali forse migliori di quelli attuali.
      Dico “forse” perché rischio di fare la figura del “nonno” che dice “ai miei tempi…”.
      Il fatto è che in effetti moltissimi cantanti e band degli anni ’80 e ’90 sopravvivono ancora oggi senza problemi, mentre il successo ottenuto oggigiorno è molto mordi-e-fuggi, e le qualità artistiche spesso ne risentono.
      Ciao Francesca

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...