Zanzibar dalla A alla Z. Parte 1 di 5: A-B

Sono tornato.
La vacanza a Zanzibar è stata memorabile, ma accanto ad alcuni aspetti davvero positivi devo doverosamente segnalare anche dei momenti meno positivi.
Certamente il carattere esotico dell’isola mi ha affascinato, e l’intera atmosfera zanzibarina mi ha coinvolto emotivamente in più di una occasione. L’isola offre numerosi spunti paesaggistici e culturali, ne parlerò diffusamente oggi e nei prossimi giorni.
Il voto complessivo alla vacanza viene tuttavia abbassato da alcuni aspetti non propriamente positivi: problemi intestinali, clima tropicale e zanzibarini un po’ troppo invadenti hanno reso la nostra vacanza un po’ meno fantastica.
Ecco la prima parte del mio resoconto vacanziero.

Aeroporto
L’aeroporto “Abeid Amani Karume International Airport” di Zanzibar rappresenta una esperienza surreale al limite della immaginazione.
All’arrivo le valigie vengono prelevate dall’aereo e poste su carri trainati da bovini. Vengono poi poste per terra dal personale, in una zona che sembra essere qualsiasi cosa tranne che un terminal. Entrerai in possesso della tua valigia solo dopo aver dato la mancia (obbligatoria, quasi una estorsione) ad uno dei ‘volontari’ che ti ronza attorno.
Al decollo la situazione è leggermente migliore, ma l’intero aeroporto pecca per la mancanza di sisteni di automazione.
Davvero ridicolo il check-in, dove puoi far passare bevande (vietate ovunque) a litri, dato che il controllo è davvero modesto.
Il tabellone delle partenze risulta meno affidabile di una profezia del Mago Otelma.
Carino anche il fatto che l’aeroporto sia privo di sito internet.

Africa
Non credo che dopo aver visitato Zanzibar io possa affermare di conoscere l’Africa, che è un continente davvero troppo vasto ed eterogeneo.
Però penso di essermi fatto un’idea abbastanza nitida di un mondo così diverso da quello occidentale, con stili di vita, cultura, cibi e paesaggi mai incontrati prima. Le differenze arricchiscono, ed io mi sento davvero un po’ più ricco.

Alghe
Molte spiagge di Zanzibar sono ricche di alghe. Questo fatto non è da interpretare negativamente, dato che le alghe rappresentano un vero patrimonio per le popolazioni. Quando c’è la bassa marea, e la raccolta delle alghe risulta più semplice, le donne dei villaggi
iniziano la raccolta delle alghe, che una volta essiccate saranno poi vendute ad industrie cosmetiche ed alimentari.

Bambini
I bambini zanzibarini sono belli e gioiosi, li fai felici con un biscotto e qualche caramella. Ti salutano sempre sorridendo, ed i loro occhi ti tramettono voglia di vivere.
Certi sguardi e sorrisi non li puoi dimenticare facilmente.

Beach Boys
Ogni turista, appena esce dal villaggio turistico, viene letteralmente circondato dai ‘beach boys’. Si tratta di zanzibarini e di masai (vedi la voce ‘etnie’) che in ogni modo, e con insistenza al limite della sopportazione, cercano di venderti qualsiasi cosa:
portachiavi, collanine, bracciali, quadretti, statuine, magliette o gite in barca.
All’inizio la loro presenza è accettabile, forse perché pittoresca. Si presentano parlando un ottimo italiano, assumendo soprannomi molto spiritosi (Marco Polo, Valentino Rossi, Gabbana, Mario), sono molto ciarlieri e sorridenti. Ma dopo ti accorgi che la loro presenza diviene continua ed assillante, anche nel caso tu cedessi per sconforto alle loro insistenze comperando qualche loro oggetto.
Non ti lasciano mai in pace, ed ogni passeggiata ti seguono come un’ombra indesiderata. Per fortuna ciò accade solo all’esterno dei resort, ma nonostante questo la loro presenza è mal tollerata praticamente da ogni villeggiante.

Insegna della capanna di uno dei ‘Beach Boys’

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

45 risposte a Zanzibar dalla A alla Z. Parte 1 di 5: A-B

  1. ElenaRigon ha detto:

    Bentornato! Questi beach boys mi ricordano molto Capo Verde…

    Liked by 1 persona

  2. Marta Vitali ha detto:

    Eccolo! Ma Buongiorno! Mi parli dei profumi del posto? Ed i colori? Com’è l’alba? E il tramonto? Hai assaggiato cibi tipici? E la frutta? C’è qualcosa di strano? Le persone invece? Ti hanno raccontato qualche storia particolare che porterai sempre con te? Cos’hai imparato da questa vacanza? E’ veramente così lontano dal nostro?

    Liked by 1 persona

  3. Oriana ha detto:

    Buongiorno e bentornato!
    Anch’io sono rientrata da poco… e solo oggi a lavoro

    Liked by 1 persona

  4. Neogrigio ha detto:

    WOW non vedo l’ora di leggere le altre 4 di 5!!! Quest’estate mi era venuta l’idea di mettere da parte dei soldi per una futura vacanza proprio a Zanzibar visto che a quanto pare i prezzi sono davvero non proibitivi. I tuoi post mi daranno qualche info utile, anche se in realtà nelle ultime settimane avevo un pò fatto cadere quest’idea

    Liked by 1 persona

  5. Lucia Lorenzon ha detto:

    Bentornato Andrea 😊. Ho visto che ho un messaggio da me. Passo poi. 😘

    Liked by 1 persona

  6. indianalakota ha detto:

    Praticamente spiaggia che vai, vu cumprà rompicoglioni che trovi ;-D Per questo amo la montagna: quassù non vengono! Aspetto qualche racconto sugli animali

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Non ho visto la savana, quindi niente zebre, antilopi, elefanti e rinoceronti.
      La fauna a livello di allevamento è composta da pollame e bovini (zebù ovunque). Nel nostro villaggio c’erano i galagoni, poi nelle escursioni abbaiamo visto delfini, lemuri e scimmie di vario tipo.
      Purtroppo il safari fotografico costava troppo e non l’abbiamo fatto. (2500 euro a persona per 2 notti)

      Liked by 1 persona

  7. Erik ha detto:

    Intanto welcome back.. per il resto ai prossimi aggiornamenti.. 🙂

    Liked by 1 persona

  8. 76sanfermo ha detto:

    In tutti gli scali, quando sbarchi da una nave crociera , si ripete la stessa storia…
    Certo che averli fissi tutto il giorno….!
    Begli appunti di viaggio

    Liked by 1 persona

  9. Paola ha detto:

    Bentornato! Grazie del racconto e dei racconti, aspetto il seguito :).

    Liked by 1 persona

  10. Dora Buonfino ha detto:

    Ciao Andrea, bentornato! 🙂

    Liked by 1 persona

  11. Mai stata in vacanza da quelle parti, anzi mai uscita dall’Europa….comunque mi ha divertito molto la descrizione dell’aeroporto 😀 😀 attendo le prossime lettere 😉 ciao buona serata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...