Zanzibar dalla A alla Z. Parte 2 di 5: C-F

Cibo
Zanzibar è nota come l’Isola delle spezie, ed in effetti la cucina zanzibarina risulta molto speziata. All’inizio, per i primi 2-3 giorni, ho un po’ faticato ad adattarmi al loro cibo: lenticchie bianche con curry e cocco, patate al coriandolo con banane, torte con mango e papaya, risotto con banane, e poi decine di altri piatti dove fanno capolino pepe, peperoncino, zenzero, cannella e quant’altro. Una volta fatto il ‘palato’, ed anche per il piacere di assaggiare, ci si rende conto che questa cucina ha una sua valenza, e non sarà difficile apprezzarla.
Per i turisti italiani, che rappresentavano la maggioranza dei presenti nel mio villaggio, non mancava un tocco di ‘italianità’, con primi piatti di pasta, o secondi come cotolette o pollo, oppure con la pizza. Per quanto i cuochi locali si impegnassero, tuttavia, il risultato (seppur buono) era sempre molto lontano dall’originale.

Clima
Il secondo mio disappunto è relativo al clima.
Clima ‘tropicale’ NON significa caldo, sole e cielo limpido.
Significa invece (e l’ho sperimentato di persona) pioggie brevi ed improvvise e vento frequente lungo la costa.
Non dico che la vacanza sia stata rovinata dal clima, ma certamente vento e pioggia hanno disturbato più del dovuto, anche considerando che la loro ‘stagione delle pioggie’ termina solitamente in giugno.
La temperatura invece è stata ottimale dato che a Zanzibar è più o meno costante per tutto l’anno, con minime sui 20-22 e massime sui 29-31.

Coca Cola
Accanto ai succhi di frutta, la bevanda nazionale a Zanzibar sembra essere la Coca-Cola.
Pubblicizzata ovunque e presente in ogni punto di ristoro, la bottiglia di vetro si presenta diversa da quella tipica europea: la forma è molto più stretta ed allungata, e la capacità della bottiglia stessa è stranamente di 350 ml, mentre dalle nostre parti è di 330 ml.

Dissenteria
Terzo ed ultimo disappunto della mia vacanza.
Entrato nella capanna che ci faceva da alloggio, notai subito che in bagno c’erano almeno 8 rotoli di carta igienica.
Poco da ridere: sono serviti quasi subito.
Molti turisti hanno avuto episodi di dissenteria, ed anch’io ne sono stato colpito e dopo di me, in forma molto più acuta, anche mio figlio Chicco. Tutto questo nonostante le precauzioni di non bere acqua di rubinetto, di lavarsi i denti con acqua di bottiglia, e di evitare almeno i primi giorni alcuni tipi di frutta e di succhi di frutta.
L’unica via d’uscita è stato il Normix, un medicinale appositamente portato con noi dall’Italia su consiglio medico.
Ottimo consiglio, in 1-2 giorni l’intestino si rimette a posto.

Etnie
Le etnie a Zanzibar sono 3:
– zanzibarini veri e propri, di colorito scuro non molto alti ma abbastanza robusti. I zanzibarini di città si vestono con magliette, camicie e pantaloni dalle fogge occidentali, frequenti sono le t-shirt di squadre di calcio, fra tutte quelle del Barcellona.
I zanzibarini dei piccoli villaggi sono invece più poveri anche nel vestire, e spesso sono scalzi. I zanzibarini rappresentano l’80% della popolazione dell’isola
– masai, alti, magri e di colorito scurissimo. Si vestono tutti con stupendi abiti colorati che, insieme all’inseparabile bastone e ad acconciature a treccine, li rendono inconfondibili. I masai sono circa il 15% della popolazione zanzibarina, e sono quasi tutti di origine tanzaniana continentale
– arabi, dal colorito olivastro e con le inconfondibili tuniche bianche. Molto schivi (zanzibarini e masai si fondono insieme, mentre gli arabi se ne stanno per conto loro) essi rappresentano una minoranza della popolazione dell’isola, con una percentuale di circa il 5%

Freddy Mercury
Non puoi andare a Zanzibar ed esimerti dal fotografare la casa natale di Freddy Mercury.
Essa sorge vicino al porto, in quella che è considerata la zona più ‘benestante’ del capoluogo Stone Town.
E’ un edificio abbastanza anonimo, con una piccola targhetta ed alcune foto del cantante, il quale in effetti non è mai stato ben visto dalla popolazione che, musulmana, ha sempre biasimato la omosessualità del cantante e la sua morte per AIDS.

Tramonto zanzibarino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Zanzibar dalla A alla Z. Parte 2 di 5: C-F

  1. Neogrigio ha detto:

    ok, mollo l’idea, io odio le banane

    Liked by 1 persona

  2. indianalakota ha detto:

    Io in Africa sono andata avanti a riso, cocco, banane e anans tanto non mi piaceva il loro cibo. Oltre ai fermenti lattici portati da casa per tu sai bene cosa….

    Liked by 1 persona

  3. Oriana ha detto:

    L’ultima volta che sono stata in Africa (convention aziendale, 3 giorni), sono tornata a casa con febbre a 38,5 (per una che quando sta bene ha 35,5 è tantissimo!) e dissenteria nonostante non abbia mai toccato né acqua, né spremute o frutta con buccia.

    Liked by 1 persona

  4. Marta Vitali ha detto:

    Quindi non si mangia pesce?

    Liked by 1 persona

  5. Erik ha detto:

    Happyness è un nome fantastico!!! 🙂

    e la foto della casa di Freddy???

    Liked by 1 persona

  6. Dora Buonfino ha detto:

    I tuoi articoli sono sempre esaustivi. Dovresti farlo come lavoro… viaggiare intendo 😉

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Tutti dovrebbero viaggiare, anche per vedere le città italiane.
      Per quanto riguarda gli ‘articoli’: cerco di essere conciso. Molti lettori hanno pochi minuti liberi per leggere, e secondo me (magari mi sbaglio) post troppo lunghi possono venire saltati. Poi magari ti mettono il “mi piace” per gentilezza, ma in realtà il post non viene letto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...