Ricevimento professori

Kikkakonekka: “Buongiorno prof, come stai?”
Professoressa di matematica: “Guarda, ho la febbre ma sono venuta lo stesso, altrimenti voi genitori mi avreste mandato mille maledizioni”
K: “Ti posso capire, guarda in quanti ti vogliono parlare dopo di me. Dura fare l’insegnante alle superiori?”
P: “Durissima, caro. Classi con troppi studenti, maleducati oltre misura, molti non aprono neppure il libro”
K: “Però ho sentito che i ragazzi ti adorano, spieghi molto bene, ti fai capire e riesci a gestire la classe con calma e determinazione”
P: “Ma noi siamo una classe di ferro, no? E poi usciti da Statistica non abbiamo paura di nulla”
K: “Hai perfettamente ragione! A proposito, e mio figlio?”
P: “Educato e bravissimo”
K: “Bene, allora buone Feste ed in bocca al lupo”
P: “Anche a te, ciao”

Questo accade quando la prof di matematica di tuo figlio è una tua ex compagna di Università

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a Ricevimento professori

  1. 76sanfermo ha detto:

    Guarda , secondo me , tuo figlio è bravissimo davvero. Altrimenti la prof , specialmente se amica , ti avrebbe detto: è’ intelligente ma non si applica….
    Bellissimo spunto per un bel post……

    Piace a 2 people

  2. indianalakota ha detto:

    Complimenti a tuo figlio! Da prof. posso dirti che le amicizie non contano:o sei bravo o non lo sei

    Piace a 1 persona

  3. marzia ha detto:

    Mi permetto di andare in ot, spero non me ne vorrai..
    Copio quanto ti ho risposto da Indiana..
    Sai, addossare una violenza gratuita e volgare a questi o a quelli comporta uno spostamento dalla vittima su chi ha commesso il delitto.
    Faccio un discorso che riguarda eticamente anche l’omicidio, come capisci bene.
    Son le vittime che devono starci a cuore.
    Comprendo la necessità di fare giustizia, di cercare i colpevoli, ma non accetto questo j’accuse che cela una pretesa velata di innocenza perchè altri son i carnefici.
    E’ come se si dicesse: io son buono/a.
    Il giudizio attiene ai giudici.
    Per me.
    A noi la pietà pur nell’esternazione di un dolore per un atto come una violenza sulle donne!
    Mi spiego? Scusami se mi son dilungata.

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Ciao Marzia.
      Nessun problema.
      Con Indy ci siamo spesso scambiati pensieri e commenti sulla violenza subita dalle donne, per cui per noi era solo un “continuum” per un discorso purtroppo sempre aperto.
      Probabilmente Indy voleva dare una connotazione diversa al post, spostando l’attenzione dalla “vittima” al “carnefice”, suo diritto. Io, da maschietto, non posso che rimanere senza parole di fronte ai continui atti di violenza contro le donne, ma che spesso vengono ricordati solo in prossimità di feste delle donne e spargimenti di mimose.

      "Mi piace"

  4. Hahahaha dopo statistica nulla fa più paura

    Piace a 1 persona

  5. aspiranterunner ha detto:

    Allora siamo colleghi 😉 laureata in statistica anche il 😊

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...