La monetina

Mi trovavo in auto davanti al parcheggio di un supermercato della zona, attendendo mio padre che si era fermato per acquistare un prodotto che gli serviva.
Davanti alla porta d’uscita sostava un uomo di colore, evidentemente in attesa di una monetina da parte dei clienti.
L’uomo di colore era vestito abbastanza bene e stava telefonando al cellulare, uno smartphone dall’ampio schermo.
Prima di mio padre esce dal supermercato un anziano, vestito in modo molto modesto, dando perfettamente l’idea di non essere un benestante.
L’uomo di colore gli si avvicina rimanendo incollato al cellulare, e tendendo la mano chiede una monetina all’anziano il quale, dopo aver frugato nelle tasche, gliene offre una.

Nemmeno lo sforzo di chiedere “per favore” e di dire “grazie”.

Questo volevo dire: io sono assolutamente contrario ad offrire monetine a coloro che si accampano all’esterno di supermercati e centri commerciali.
Sono amicissimo di Big Ben, nato in Camerun, arrivato in Italia per studiare, il quale per mantenersi non ha esitato a lavorare facendo i turni e sacrificandosi. Insieme a lui, ho conosciuto i suoi amici, anch’essi dotati di spirito di sacrificio e di tanta voglia di far bene.
Non hanno mai chiesto “la monetina”, ma si sono sempre rimboccati le maniche.
Per questo non sopporto quelli che non fanno nulla e chiedono la tua monetina per potersi poi comperare un cellulare più costoso del tuo.
Almeno vendetemi dei fazzoletti di carta, un accendino, un paio di calze.
No, loro non fanno nulla, se ne stanno tutto il giorno pigri in attesa della monetina da parte di qualcuno che magari ha un tenore di vita peggiore del loro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

38 risposte a La monetina

  1. 76sanfermo ha detto:

    Guarda che il tuo discorso fila , e anche a me fa effetto che lui abbia un telefonino caro, pero’ possiamo scegliere di non dargliela la monetina ,’ magari cosi’ cerca un’altra soluzione…
    E’un discorso che comunque non so affrontare , cosi’ pieno di risvolti difficili da delineare…..

    Liked by 2 people

  2. indianalakota ha detto:

    Mai dato niente a questi schifosi scrocconi! Che se ne tornino al proprio paese a lavorare! L’altro giorno a Parma ce n’era uno ciccione tutto vestito bene con il cartello Ho fame! Ci rendiamo conto??? Più tutti quelli che spacciano indisturbati. Io li rispedirei tutti a casa insieme ai sinistri che li vogliono allevare qui per farci soldi

    Liked by 2 people

  3. Miss E. ha detto:

    Una volta ero in metro, c’era una zingarella con una bambina di forse 2 anni. Voleva soldi, le ho offerto il mio pranzo al sacco comprensivo anche di un succo di frutta e di uno yogurt. Mi ha offesa malamente, solo soldi. Se hai fame davvero prendi del buon cibo fatto in casa non una monetina…
    Ho proposto cibo altre volte, prima e dopo questo episodio. Nessuno ha mai accettato e io non ho dato nulla loro…soldi che poi usano per alcol e droga?! No grazie!

    Liked by 3 people

  4. Oriana ha detto:

    In metropolitana, vicino alle macchinette per fare i biglietti, ci sono costantemente delle zingare, come se quello fosse il loro luogo di lavoro. Si appoggiano lì e aspettano che la gente debba fare il biglietto. Si offrono di aiutarti, ti dicono come fare anche se non richiesto e, alla fine, cercano di prendere il resto.
    Costantemente mi maledicono ed io le ringrazio.
    Perché essere “maledetta” da loro non può che essere un piacere.

    Liked by 2 people

  5. Dora Buonfino ha detto:

    Il chiedere la monetina c’è sempre stato, e non solo da parte di extracomunitari. Ricordo ancora di quella vecchietta mal messa che chiedeva un soldo per campare… alla sua morte, nel suo appartamento, hanno trovato monetine per svariati milioni…

    Liked by 2 people

  6. Hadley ha detto:

    Il motivo per cui ci sono queste persone è che ci sono troppe persone che lasciano la monetina forse per pulirsi la coscenza, ma non si rendono conto che così facendo non danno un futuro a queste persone e le fanno arricchire (si perché riescono a guadagnare cifre considerevoli) … piuttosto lasciate la mancia alle cameriere, ai baristi, al calzolaio , ma ricordate di lasciarla personalmente in mano alla persona che desiderate premiare

    Liked by 2 people

  7. Hadley ha detto:

    A un venditore ambulante ho proposto di aiutarmi a falciare il prato in cambio avrei cucinato per lui tutto ciò che voleva anche da portare alla famiglia, mi ha risposto di no, che lui voleva soldi e che non avrebbe mai tagliato il prato o dipinto una staccionata

    Liked by 1 persona

  8. Neogrigio ha detto:

    quoto alla grande!!!!

    Liked by 1 persona

  9. chiarachiarissima ha detto:

    Anch’io sono stanca di questa situazione, ormai non c’è supermercato che non abbia all’entrata uno di questi personaggi.Più ci penso più mi innervosisco.

    Liked by 1 persona

  10. Una volta ho assistito a una scena dove un ragazzo era indignato xche una signora gli aveva lasciato poche monete…. se ti racconto che scarpe aveva ti metti le mani nei capelli… e nn era camerunense.. era per giunta un grosso cafone maleducato. Ma la moneta la regalo in chiesa quella volta l’anno che ci vado

    Liked by 1 persona

  11. narrabondo ha detto:

    Il rischio è quello per passare per cinici, ma hai perfettamente ragone
    Ci sono persone, soprattutto extracomunitari, che danno l’idea di non volersela proprio cercare “una fatica”.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...