L’enciclopedia

Avevo circa 6 anni, ed i miei genitori decisero di acquistare l’enciclopedia.
Non una qualsiasi, ma la monumentale e bellissima GE20 della De Agostini.
Non avevo tuttavia idea a cosa potessero servirmi quei 20 tomi così voluminosi.
Me lo spiegò mia madre: “Nell’enciclopedia puoi trovare tutto di tutto, qualsiasi cosa, qualsiasi argomento che ti interessa, qualsiasi personaggio importante”.

Poco tempo prima mi erano morti i nonni (il papà di mio papà ed il papà di mia mamma).
Io li cercai nell’enciclopedia – sotto il loro nome, sotto il loro cognome, pure sotto la ‘N’ di nonno – e rimasi deluso per non averli trovati.

Loro, per me, erano personaggi importanti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

28 risposte a L’enciclopedia

  1. Giuliana ha detto:

    bellissimo, capisco. Io l’ho fatto su google quando e’ morto mio padre e, incredibilmente, l’ho trovato perche’ da giovane geologo aveva scritto delle monografie, immagina il mio stupore, la mia orgogliosita’ 😜

    Liked by 2 people

  2. nascostatralerighe ha detto:

    Non son fortune di tutti avere nonni da voler cercare sull’Enciclopedia…questa storia mi ha fatto tanta tenerezza 😌

    Liked by 2 people

  3. nomeutenteio ha detto:

    I miei comprarono l’enciclopedia dello studente, chiara dimostrazione della loro speranza riguardo il mio percorso formativo che doveva essere diverso dal loro. Erano dei grossi volumi rossi con tutte le materie scolastiche, che ho aperto ben poco, giusto il tanto per rendere felici i miei, ero una brava bambina. Poco fa sono andata a cercarli in rete, su subito vendono l’intera collana a 50 euro! Mio padre per comprarla vendette un rene!

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      In effetti, a quel tempo le enciclopedie costavano tantissimo, si parlava (almeno nel mio caso) di un’epoca molto antecedente ad internet.
      Molto, significa 40 anni fa.
      Ma a me l’enciclopedia piacque tantissimo, mi ricordo che la sfogliavo anche solo per leggere cose che non conoscevo affatto.

      Mi piace

      • nomeutenteio ha detto:

        Si in quell’epoca ci fu il boom delle enciclopedie, penso che fosse anche un motivo di orgoglio per una famiglia riuscire a comprarla. Per lo meno così fu per i miei genitori. Il mio problema non era il fatto che non mi incuriosisse, ma questa era proprio brutta, c’erano intere lezioni di matematica con formule incomprensibili. Però mi comprarono un libro che si intitolava tipo ” il libro delle domande e delle risposte”. C’erano domande su qualsiasi cosa e risposte chiare e concise. L’avrò sfogliato si e no un miliardo di volte!

        Liked by 1 persona

  4. indianalakota ha detto:

    Io ho avuto la mia prima enciclopedia a 4 anni,quando mi insegnarono a leggere e scrivere perché ero insopportabile bambina dei perché! Le innumerevoli che avevano i miei ce le ho ancora tutte,tra cui quelle de Il Tesoro:impareggiabile! Adoro le enciclopedie

    Liked by 1 persona

  5. Neogrigio ha detto:

    wow, bel post davvero! Anche i miei comprarono delle enciclopedie, tra cui la celebre Treccani, peccato che ormai con internet siano diventati quasi inutili.

    Liked by 1 persona

  6. 76sanfermo ha detto:

    La prima enciclopedia me la compro’ il papà in quinta elementare e mi fece sentire importante…
    In casa ce ne sono diverse altre , ma sebbene mi siano care , ormai internet le ha soppiantate , per motivi pratici…..

    Mi piace

  7. Miss E. ha detto:

    Metodo! Ecco come si chiamava la mia prima enciclopedia. 30 volumi grandi e rossi che conteneva tutto il sapere. E io l’adoravo!!!!
    L’ho usata tantissimo, alle elementari e alla medie era l’unico modo per poter fare una ricerca e i compiti a casa. Se non si contano le domande fatte ai parenti 😉

    Liked by 1 persona

  8. in controtendenza ripetto al pianeta, noi abbiamo scelto di raccogliere per i nostri bimbi la loro pima enciclopedia cartacea per ragazzi in 22 volumi (in edicola, questa settimana è uscito l’ultimo). impagabile vederli leggere, e sfogliare, e curiosare, dimenticando che “se non si sa qualcosa c’è internet”.

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Credo abbiate fatto una cosa molto saggia, anche per trasmettere ai figli il piacere di sfogliare le pagine di qualcosa (libro o enciclopedia).
      Dipende ovviamente anche dalla curiosità dei figli, ma mi sembra di capire che non manchi.
      Ciao

      Mi piace

  9. Sei semplicemente adorabile. .. se possiconsultarla anche io cercherei nonna. Buona domenica

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...