Il percorso troppo lungo

I percorsi troppo lunghi, anche in senso metaforico, mi hanno sempre un po’ terrorizzato.
Dover studiare troppe pagine, dover intraprendere un viaggio molto lungo, dover fare un lavoro davvero estenuante: tutte situazioni che io ho sempre affrontato in modo da non lasciarmi sopraffare.

Il mio trucco è sempre stato quello di suddividere il compito da svolgere in molti piccoli passaggi: se devo studiare 80 pagine, ne studio 10 alla volta, poi le ripasso, e poi faccio una pausa. Un the, una canzone da CD o dalla radio, oppure un sudoku e poi via con le successive 10 pagine e poi un’altra piccola pausa.
Lo stesso sistema lo adatto al lavoro. Invece di un’unica pausa alla fine, alcune piccole mini pause che mi permettono di gestire lo stress senza farmi sentire la stanchezza. E lo stesso vale per tutte le volte in cui devo fare qualcosa che reputo pesante dal punto di vista psicologico e che posso spezzare in intervalli.

Non sono un maratoneta, dunque, ma più un atleta per corse a tappe.
Mi sono sempre trovato meglio a fare tanti percorsi brevi piuttosto che uno lungo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a Il percorso troppo lungo

  1. Gisella ha detto:

    Essendo una precipitosa, anche a me i percorsi lunghi destabilizzano…

    Liked by 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    essendo un maratoneta ti poso dire che per correre la maratona devi porti dei minitraguardi da raggiungere e superare. ad ogni traguardo che superi sai che hai meno strada da fare
    quando vedi lo striscione sai che hai finito e ti aspetta n abbraccio
    la vita è piena di traguardi parziali. molti ci vengono imposti ma molti altri li possimoa gestire noi.
    passiamoli a testa alta

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Ti stimo molto per riuscire a correre una simile distanza, che io non riuscirei a coprire neppure in bicicletta.
      Credo che, oltre per le gambe, sia difficile per la mente e bisogna ovviamente crearsi dei meccanismi che permattano di compiere uno sforzo così impegnativo.
      Stessi meccanismi che io adotto per situazioni differenti, ma analogamente impegnative.

      Mi piace

  3. Oriana ha detto:

    Condivido la tua organizzazione.
    Non vado praticamente mai alla macchinetta del caffè, ma faccio delle mini pause leggendo e commentando i blog che seguo.

    Liked by 2 people

  4. indianalakota ha detto:

    Ottimo metodo! Io ero centometrista….

    Liked by 1 persona

  5. lali1605 ha detto:

    Anch’io non sono tifosa dei lunghi percorsi mi mettono ansia…ma prima li faccio meglio è. Per i lunghi viaggi, invece, mi piacciono le tappe…potessimo farle anche con i gli aerei per i voli lunghi. Oppure avere un super jet ultra veloce…

    Liked by 1 persona

  6. lali1605 ha detto:

    Dimenticavo il tuo post sulla compagnia ha prodotto dei risultati concreti tra poco posto…ho finito il lungo lavoro e ora pausaaa

    Liked by 1 persona

  7. tramedipensieri ha detto:

    Beh l’importante è che tu abbia trovato una soluzione che non ti stressi…(Non esagerare con gli spuntini eh…io te lo dico, poi… :D:D:D)

    ciao
    .marta

    Liked by 1 persona

  8. Anche a me i percorsi lunghi spaventano, ma poi quando arrivo al termine mi rendo conto di avere finito ed è andato tutto bene…..
    Questa settimana inizia in salita e già ci sto a pensare……

    Liked by 1 persona

  9. nascostatralerighe ha detto:

    condivido tutto! Anch’io sono precisa, pignola, maniacale, abitudinaria (su certe cose) e la non organizzazione e l’idea di non avere tutto sotto controllo mi scombussola!

    Mi piace

  10. 76sanfermo ha detto:

    Dicono che il cervello umano non può concentrarsi su un tema , per più di un determinato tempo….
    Per me è’ così e dopo le pause rendo molto di più.

    Mi piace

  11. neurocaffeine ha detto:

    un passo alla volta tutto si realizza. Alcune volte è utile anche un po’ di incoscienza per superare i propri limiti.

    Liked by 1 persona

  12. alessialia ha detto:

    buon metodo… anche a me piacerebbe… ma poi alla fine mi ricordo che io sono una casinare… tu invece statizzi! 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...