Format C:

Quando qualcosa a livello informatico non funziona, la prima regola è “spegni e riaccendi”. Se un PC rimane bloccato e non c’è nulla da fare nemmeno riavviandolo, si passa alla formattazione. Per ripartire da zero.
Bisognerebbe farlo con l’Italia.

Non ne posso più di sentire i nostri politici, che dovrebbero amministarci, continuare a litigare come i capponi di Renzo. E intanto sprofondiamo.
Che poi, i politici. Fare il politico NON dovrebbe essere una professione, ma un periodo della vita di un cittadino dedicato al bene comune. Hahahaha. I nostri fanno i politici di mestiere, gente che occupa da decenni posti istituzionali senza la minima intenzione di
togliersi dalle palle.
E intanto l’Italia va a rotoli.

Debito pubblico senza controllo, sanità allo stremo delle forze ed insufficiente a far fronte al bisogno nazionale (ma ai ‘baroni’ fa comodo perché poi ti ricevono privatamente), scuola ed educazione derise da riforme inconcepibili risorse irrisorie e corpo docente vilipeso, evasione fiscale da primato senza una reale volontà di trovare una soluzione, infratrutture da paura (c’è chi parla di ponte sullo Stretto – idea da idioti – ma poi le semplici strade cittadine sono mantenute da schifo), delinquenza in crescita con pene carcerarie ridicole e criminali messi in libertà dopo pochi giorni, problema migranti mai gestito seriamente (fanno comodo a molti, lo abbiamo capito), concussione e corruzione come se piovesse, atavico problema del lavoro con ragazzi volonterosi costretti ad accettare incarichi sottopagati e deprimenti, walfare da vergognarsi (30 Euro al giorno al migrante senza diritto e all’indigente solo un esiguo sussidio), furbetti ovunque, libertà di stampa a livello del Burundi, contratti collettivi del lavoro genuflessi di fronte al datore di lavoro, tassazioni ormai vergognose ed ingiustificabili, carenza di servizi primari per qualsiasi cosa (asili nido, servizi postali, fibra ottica), oscena gestione dei rifiuti del loro smaltimento e del loro riciclo, discriminazione femminile.

Io mi sono rotto i coglioni.

E poi leggo la storia di Sabina Berretta, che non è solo la solita questione della “fuga di cervelli” all’estero, il problema è di gran lunga più serio. E’ un problema di meritocrazia non riconosciuta, di bravura non premiata, di posti di lavoro distribuiti in modo clientelare e con criteri di familismo, stipendi da fame, contratti di lavoro vergognosi.
E a chi ci governa non gliene frega un cazzo.


“Yes”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Format C:

  1. Vittorio ha detto:

    esistono due tipi di formattazione: quella standard e quella di basso livello. la prima cancella solo l’indice dei dati, lasciandoli presenti su disco. è come avere un libro con le pagine in ordine sparso, che puoi ancora leggere o riordinare.
    se l’italia deve essere formattata come dici tu dovrebbe essere formattata a basso livelo. la parola stessa definisce il processo: partire dal basso e non dall’alto.
    la classe politica fatta di furbi e di ladri la trovi dappertutto, anche in paesi più avanti come francia e germania. quello che ci manca è la coerenza tra idee e fatti a partire da noi stessi, nel nostro quotidiano.
    e li che bisogna lavorare per migliorare il nostro sistema
    formatta fin che vuoi, ci sarà sempre un backup da qualche parte

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Haha, in effetti io formatto, e dopo il ‘reggente’ di turno mi spiazza con un backup.
      Certo che comunque ne abbiamo di cose da sistemare in Italia, no?

      Mi piace

      • Vittorio ha detto:

        tante, forse troppe
        ma ripeto, secondo me tutto parte dal basso, da noi, dai nostri figli.
        la germania era allo sbando e in due decenni si è ripresa.
        l’inghilterra negli anni 70 stava peggio di noi e oggi si può permettere di essere indipendente.
        se l’hanno fatto loro possiamo farlo anche noi

        Liked by 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          Ma lì ci furono governi fortissimi che agirono senza strumentalizzazioni, senza ‘inciuci’, e senza guardare in faccia nessuno.
          Qui invece la classe politica attuale non sarebbe mai in grado di fare tutto ciò.

          Mi piace

          • Vittorio ha detto:

            esatto. governi forti che nati e supportati dal potere. da soli però non ce l’avrebbero fatta: senza il consenso popolare avrebbero fatto poca strada.
            hanno dato l’esempio e sono stati seguiti.
            in italia chi ci dà le guide? nessuno
            quindi siamo noi a dovercele dare.
            basta iniziando con il buttare la carta delle caramelle nel cestino dei rifiuti e non per terra

            Liked by 1 persona

  2. Neogrigio ha detto:

    hai ragione, è uno schifo, siamo la barzelletta del mondo. sai qual’è il problema? la certezza dell’esclusione della pena. L’italia è un paese di ladri e corrotti perchè non paga nessuno, addirittura i parlamentari fanno di tutto per difendere i condannati andando contro ogni legge (vedi Minzolini). Se ci fosse la certezza della pena queste cose non esisterebbero perchè ognuno si guarderebbe dal farle. Secondo male di questo schifo di paese è il finto buonismo, non puoi dire quello che sei razzista, non puoi fare altro perchè non sei cristiano. intanto siamo arrivati al paradosso che se un ladro mi entra in casa e io provo a difendermi devo pure risarcirlo. cmq no, non vedo come formattarlo, va sempre peggio, non vedo luce in fondo al tunnel

    Liked by 1 persona

  3. neurocaffeine ha detto:

    non diamo sempre la colpa al clientelismo. talvolta chi è preposto a decidere su certe cose (come le assunzioni) non ha proprio la minima idea di che lavoro faccia. hai ragione, c’è molto da rifare.

    Liked by 1 persona

  4. lali1605 ha detto:

    Io quando vedo quella roba lì vado in trip totale…e iniziò a imprecare…ovvio non capisco nulla.

    Liked by 1 persona

  5. gaberricci ha detto:

    Secondo me però mescoli cose diverse, tipo la strada cittadina (che è gestita dal comune) e la grande infrastruttura (su cui decidono “le alte sfere”… quasi sempre male, siamo d’accordo); o l’indigente ed il migrante, che personalmente di quei 30 euro prende poco o addirittura niente.

    Per me, che esistano politici di professione è la conseguenza spiacevole di un sistema che, garantendo una rendita a chi fa politica, permette A TUTTI di farla. L’alternativa è la politica degli aristocratici o dei lobbisti.

    Liked by 2 people

  6. 76sanfermo ha detto:

    Sono d’accordo con gaberricci su molte questioni….
    Aneddoto (vero!) : Una mezza tacca televisiva che giocava a tennis con mio fratello , gli aveva confidato :
    “Se non sfondo in TV mi butto in politica……”
    È questo , abbiamo….

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...