71 Euro di troppo

La mia pignoleria nel controllo dell’estratto conto mi ha fatto fare una scoperta abbastanza sconcertante.
Con data 13 Marzo mi sono stati addebitati 71 Euro per una mia consumazione presso un ristorante della zona.
Peccato però che io in quel locale non ci sia mai andato.
Mi sono rivolto al funzionario di Banca, il quale si è dimostrato sconcertato quanto me, cercando di vagliare tutte le situazioni possibili.
La sua prima domanda, come è giusto che sia, è stata: non è che io ci sia stato in quel locale e me ne sia dimenticato?
Ovvio che me l’abbia chiesto, ma purtroppo no, non ci no proprio mai stato. Anzi, avendo io l’avviso tramite SMS per ogni spesa o prelievo, mi sono accorto di non avere nemmeno mai ricevuto il messaggio relativo a quella spesa di 71 Euro.
A questo punto è sorta una diatriba: la banca dice che si tratta di una ‘clonazione bancomat’ anomala (dato che di solito chi clona bancomat o carte di cerdito cerca di prelevare o spendere subito il più possibile), io invece propendo verso l’errore ‘informatico’ (nel senso che c’è stato un errore di lettura della carta bancomat oppure il database mi ha addebitato per errore un importo non dovuto).
Fatto sta che per avere lo storno di questo addebito sono stato costretto a fare denuncia dai Carabinieri per ‘clonazione’ e vedermi ritirare dalla Banca la carta bancomat ‘incriminata’.
Anche i Carabinieri tra l’altro si sono dimostrati sospettosi sul fatto che si trattasse di una clonazione, e solo su mia insistenza mi hanno permesso di esporre la regolare denuncia.
Ho consegnato la denuncia in banca ed il funzionario l’ha accolta senza problemi, fornendomi un nuovo bancomat.
Al momento di salutarmi mi ha nuovamente chiesto: non è che ci sei stato in quel locale ma non te lo ricordi?


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

50 risposte a 71 Euro di troppo

  1. lali1605 ha detto:

    Il tipo della banca non l’hai mandato al quel paese? Se ti consola clonano anche le carte d’identità e poi arrivano ai conti bancari…. ecco come siamo messi. Buongiorno! Piove oggi da noi rottura totale

    Liked by 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    guarda, l’importante è che hai risolto tutto.
    per fortuna non ti hanno ciulato i soldi del conto.
    il bancomat come le carte di credito non sono più cosi sicure
    bisognerebbe passare ad altri metodi
    oppure richiedere al correntista l’approvazione scritta per ogni addebito

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Il fatto è, Vittorio, che se fosse stata una vera clonazione, perché si sarebbero limitati a usare solo 71 Euro?
      Magari hanno tentato anche in un secondo momento, e non è riuscito, ma comunque appare tutto abbastanza strano.
      Ad ogni modo non è risolto tutto: attendo riaccredito dell’importo e giustificazione dell’accaduto.

      Mi piace

  3. Sono d’accordo con te, non clonano la carta per fregarsi 71 euro… L’importante è che hai risolto 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Oriana ha detto:

    Anni fa qualcuno si è caricato il cellulare Vodafone con la mia carta di credito: 100 Euro. Secondo me non era stata clonata, ma, visto che ero appena tornata dalle vacanze, qualche “inserviente” aveva aperto la cassetta di sicurezza della mia camera e si era copiato il codice. Non usavo quella carta di credito da 6 mesi e il ladro non aspetta 6 mesi per usare una carta che ha clonato.
    Nel tuo caso.. boh, con il bancomat non basta avere il codice… però, effettivamente, puoi solo non riconoscere l’operazione e loro, per precauzione, sostituire la carta. Magari era stata infettata da un virus…spesso si prendono pagando l’autostrada e la benzina.

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      In effetti per noi utenti rimane un mistero, ma sono certo che qualcuno ‘sappia’ come possa essere accaduto.

      Per quanto riguarda i tuoi 100 Euro, l’uso della carta on line potrebbe essere semplice se si hanno numero di carta e codice di sicurezza. On line, se non c’è la verifica tramite codice del cellulare, è un attimo. E tu cosa hai fatto?

      Mi piace

      • Oriana ha detto:

        Denuncia ai carabinieri e ho portato tutto in banca. Poi hanno fatto loro… molte banche, però, non offrono questo servizio, ti dicono che devi mandare tutto alla Carta Sì (la mia era una carta sì).
        La cosa difficile è stata farsi capire dai carabinieri… lo racconterò presto in un articolo sul blog, leggendo il tuo, ho deciso di schedularlo…

        Liked by 1 persona

  5. Gisella ha detto:

    Roba da matti…

    Liked by 1 persona

  6. la questione si fa molto interesasante, attendo curioso gli sviluppi. si fa interessante anche perché il proprietario del locale potrebbe -legittimamente- contestare, se a lui risulta effettivamente una consumazione da 71€ ed una persona ha pagato. un elemento determinante potrebbe essere: con o senza PIN? perché se hai digitato il PIN (non tu, intendo, ma chi l’ha fatto) vuol dire che dalla banca è arrivata l’autorizzazione al prelievo perché a quel codice è corrisposto l’esatto PIN. sbaglio?

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Proprio così.
      In aggiunta il fatto che se uno mi vuole fregare soldi non si fermerebbe a 71 euro.
      Io continuo a propendere per l’errore informatico, la banca nega.
      Boh?
      Ad essere sincero non sono ottimista (pur essendo io in buona fede).

      Mi piace

      • ma il locale l’hai contattato? magari ti va di culo e hanno emesso fattura nominale perché la persona aveva bisogno per rimborso…

        Liked by 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          Ho evitato, anche perché dovrei andare lì di persona, mica posso chiarire una cosa simile per telefono. Che non abbiano poi a dire “mi sembra di averlo già visto…”.

          Mi piace

          • mah, guarda, se non hai ragione per pensare che vogliano frodarti loro (della qual cosa dubito seriamente) io rischierei. in fin dei conti chiedi un’informazione, non sanno mica che hai sporto denuncia ai carabinieri.

            stavo pensando che c’è un’altra eventualità. il pagobancomat potrebbe essere “agganciato” solo come intestazione al ristorante in quanto esercizio, ma magari tu (davvero tu) hai fatto un’operazione di 71€ di altro tipo (qua, però, vale sempre la tua memoria) in un esercizio della rete del ristorante a cui il suddetto bancomat è intestato, che non c’entra nulla con il mangiare ma che risulta intestata ad esso. no, eh?

            Liked by 1 persona

            • kikkakonekka ha detto:

              Può essere, ed in effetti è stato il mio primo pensiero.
              Un ‘errore’ di aggancio del numero di riferimento del POS all’esercizio pubblico. Tuttavia non sono riuscito a ricordare nulla di nulla, tra l’altro non sono solito fare ‘spese’ durante la settimana, di solito concentro tutto nel wee-end, però in effetti è una possibilità (magari anche la data è errata).

              Mi piace

  7. indianalakota ha detto:

    Davvero inquietante! Io non mi sono mai fidata delle banche e come te controllo sempre bene tutto. Soprattutto non addebito niente sul conto,come le bollette,perché vedo che tendono a fregare gli utenti in vari modi….

    Liked by 1 persona

  8. lali1605 ha detto:

    Andrea, leggi prima messenger o le mail? ahah mi sa nessuna delle due….

    Liked by 1 persona

  9. 76sanfermo ha detto:

    Pensa che grana in meno per la Banca se risultasse che tu ti sei proprio dimenticato di quel pasto !!
    Quindi continueranno a domandartelo , almeno per un po’ …

    Non se ne può piu’ , sembra sempre di camminare su un terreno minato , fra tranelli occulti , disservizi e scaricabarili…!

    Auguri

    Liked by 1 persona

  10. Ed uno pignolo come te non conserva gli scontrini?

    Liked by 1 persona

  11. Io comunque tornerei all’era del nasconderli sotto ad un mattone ^.^

    Liked by 1 persona

  12. Hadley ha detto:

    Fai attenzione che non ti addebitino il nuovo bancomat, sono furboni, a me in passato non è mai arrivato il bancomat ne il pin, loro dicono di averlo spedito, la posta dice di non averlo in giacenza, morale della favola mi hanno mandato dai carabinieri a fare denuncia di smarrimento, ovviamente non l’ho perso io, e i carabinieri mi hanno messo in guardia che probabilmente me lo avrebbero addebitato, è così è stato, una settimana dopo ho chiuso il conto in quella banca

    Liked by 1 persona

  13. Pingback: Aggiornamenti | Non sono ipocondriaco

  14. Pingback: 10×10 tag – I discorsi dell'ascensore

  15. Pingback: Mistero risolto | Non sono ipocondriaco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...