Roger

Marc Haynes, autore comico e personaggio radiofonico inglese, racconta questo aneddoto su Roger Moore.

Era il 1983, avevo circa 7 anni, e mi trovavo con il nonno all’aeroporto di Nizza. Vidi seduto vicino a noi Roger Moore, in procinto di prendere il nostro stesso aereo. Avevo da poco visto l’ultimo film di James Bond, e chiesi al nonno se poteva farsi fare un autografo per me. Mio nonno non lo conosceva, tuttavia si avvicinò all’attore e gli disse “mio nipote dice che lei è famoso e chiede se per cortesia può fargli un autografo”.
Roger Moore mi sorrise chiedendo il mio nome, e poi mi fece un autografo con dedica. Ero al settimo cielo: un autografo da James Bond!

Prendemmo l’aereo, presi in mano l’autografo, ma mi accorsi che non c’era scritto “James Bond”, ma tutto un altro nome. Era firmato “Roger Moore”. Ma io non conoscevo nessuno con quel nome. Lo dissi al nonno, il quale prese coraggio e in aereo andò dall’attore. “Mi scusi” disse il nonno “ma il nipote mi dice che lei si chiama James Bond, ma nel suo autografo il nome è diverso”. Roger Moore mi chiamò, e mi fece sedere sulle sue ginocchia. Poi mi disse all’orecchio: “Mi sono firmato come Roger Moore perché sono in incognito. Cosa succederebbe se Blofeld [il cattivo, nemico di James Bond, n.d.k.] mi scoprisse? Mi raccomando, mantieni il segreto”. Tornai al mio posto eccitatissimo: ero a conoscenza di un segreto riguardante James Bond!

Molti anni dopo, per motivi di lavoro mi imbattei nuovamente in Roger Moore. Alla fine di una breve registrazione lo avvicinai, e gli ricordai quanto avvenuto quella volta a Nizza ed in aereo. “Bella storia” mi disse Roger Moore “non mi ricordo quella situazione, ma sono contento che tu da bambino abbia incontrato James Bond in persona”.

Uscimmo e lo reincontrai nel parcheggio. Fu lui ad avvicinarsi a me. “Certo che mi ricordo di quella volta a Nizza, ma non potevo confermarlo davanti a giornalisti e cameramen. E se uno di loro fosse una spia in incognito di Blofeld?”


James Bond Roger Moore,  14 ottobre 1927 / 23 maggio 2017

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Roger

  1. lali1605 ha detto:

    Ma che bello. Dai faccelo vedere l’autografo.
    Il mio nome è BOND , James Bond.
    Fantastico.

    Piace a 1 persona

  2. alessialia ha detto:

    CASPITERICCHIA!
    non conosco haynes…
    grande roger!

    Piace a 1 persona

  3. 76sanfermo ha detto:

    Anche spiritoso , era….
    Se n’e’ andato un altro “pezzo da novanta” del Cinema…

    Quest’anno, sbaglio , o sono un’infinità i personaggi noti che ci hanno lasciato… (oltre ai non noti , ovvio)?
    Meditiamo , gente , meditiamo!

    Piace a 1 persona

  4. Massimiliano Tosto ha detto:

    Ogni tanto sento il bisogno di ascoltare “the persuader Theme “

    Piace a 1 persona

  5. indianalakota ha detto:

    Bisogna essere intelligenti per avere questa dolce ironia 😊

    Piace a 1 persona

  6. Che bella storia e che emozioneeee.. buon week end Andrea

    Piace a 1 persona

  7. Paola ha detto:

    E chi non ricorda Attenti a quei due …

    Piace a 1 persona

  8. MisterGrifo ha detto:

    Ti manca l’autografo di Tony Curtis…;)

    Piace a 1 persona

  9. francescodicastri ha detto:

    Giusto per chiarire, la suoneria del mio cellulare è il tema di “Attenti a quei due”…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...