My music. International Chrysis: Rebel Rebel

Sono difficili da spiegare le mie sensazioni legate a questo disco.

Ero in gita a Firenze a metà degli anni ’90, ed invece di andare alla ricerca delle opere d’arte io andavo in cerca dei negozi di dischi.
Dovete sapere che io ero/sono fan sfegatato dei Pet Shop Boys ma anche dei Dead Or Alive, mio primissimo gruppo inglese che iniziai a seguire e collezionare. Li amavo davvero, tant’è che in ogni negozio in cui entravo chiedevo “avete dischi dei Dead Or Alive e dei Pet Shop Boys?”.

Ora, sono a Firenze, entro in un negozio ed il tipo, che mi sembrava comunque molto preparato, mi si avvicina come per farmi le condoglianze e mi dice “il gruppo si è sciolto, i Dead Or Alive non esistono più”.

Apriti cielo!

Non esisteva internet, le poche informazioni legate ai miei beniamini arrivavano o dalle radio o dai pochi giornali di musica pop, come per esempio “Tutto”, che era comunque mensile ed usciva con molte notizie già datate e qualche anticipazione.
Come per rincuorarmi mi incalza dicendo: “Pete Burns ha un nuovo gruppo, gli “International Chrysis”, e questo è “Rebel Rebel” il loro primo singolo”.
Non ne ho voluto sapere, sono uscito dal negozio frastornato – quasi affranto – e desideroso di avere ulteriori informazioni.
In realtà i Dead Or Alive non si erano sciolti, ma stavano passando un momento burrascoso perché 2 dei 4 membri originari avevano lasciato la band.
Alla ricerca di un nuovo contratto discografico, Pete Burns (il leader) aveva pensato di uscire con questo disco in vista della preparazione di un nuovo album sempre con il nome Dead Or Alive. “International Chrysis” era lo pseudonimo di un famoso transessuale americano morto pochi anni prima.
Il singolo di “Rebel Rebel”, cover di un brano di David Bowie del 1974, lo comperai non senza difficoltà molti anni dopo.

Questa voce è stata pubblicata in My music e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a My music. International Chrysis: Rebel Rebel

  1. francescodicastri ha detto:

    Che ricordi… prima o poi inizio a esternarli anche io…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...