I 10 album TAG

Quali sono i 10 album/cd di cui non fareste proprio a meno?
Neogrigio, perfidamente, sapendo di mettermi in seria difficoltà, mi nomina in questo TAG dal sapore musicale.

Io amo la musica, ho ovviamente i miei artisti preferiti, ma la scelta di 10 album è davvero ostica.
Mi sono auto-assegnato 2 sottoregole: non più di 1 album per artista, niente best of (sarebbe troppo facile per riassumere in un solo album – magari multiplo – la discografia di un solo artista).

Senza graduatorie, in rigoroso ordine alfabetico, ecco i 10 album di cui non potrei fare a meno.

“Happiness” The Beloved


“Your Love Takes Me Higher”
 

“Introspective” Pet Shop Boys


“It’s Alright”
 

“Kiss Me Kiss Me Kiss Me” The Cure


“Why Can’t I Be You?”
 

“La Voce Del Padrone” Franco Battiato


“Bandiera Bianca”
 

“Mad, Bad and Dangerous to Know” Dead Or Alive


“Brand New Lover”
 

“Songs of Faith and Devotion” Depeche Mode


“I Feel You”
 

“Sunday 8PM” Faithless


“God Is A DJ”
 

“Tango” Matia Bazar


“Il Video Sono Io”
 

“The Fat Of The Land” Prodigy


“Firestarter”
 

“(What’s the Story) Morning Glory?” Oasis


“Don’t Look Back In Anger”
 

E per finire ecco le mie nomine:

Pensieri in Patchwork
Occhi al futuro
I discorsi dell’ascensore
Pensieri loquaci
Vento nei Capelli
Polvere di stelle
Suprasaturalanx
Tramedipensieri
Travel With The Wolf
Viaggi ed eventuali
My enchanted worLd

Questa voce è stata pubblicata in blog life, musica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

30 risposte a I 10 album TAG

  1. wwayne ha detto:

    Appena ho letto Franco Battiato mi sono sciolto dalla nostalgia e dalla commozione: i miei primi 3 concerti erano proprio di questo inarrivabile cantante. Gli piace farli in mezzo ai prati, e questo talvolta causa degli inconvenienti non da poco.
    Ad esempio, al primo dei 3 concerti aveva piovuto a dirotto dalla mattina fino a un’ora prima dell’inizio, e quindi per raggiungere il mio posto a sedere dovetti avanzare nel fango che mi arrivava fino alle caviglie.
    Tuttavia, fare i concerti in un contesto agreste ha anche dei lati positivi: ad esempio, al secondo e al terzo concerto eravamo in piena Primavera, e quindi l’ aria era carica di tutti gli odori naturali della terra, sembrava di essere nel giardino dell’ Eden.
    Al primo concerto Battiato fece un’ entrata in scena spettacolare: arrivò in macchina, fece fermare l’ autista a poca distanza dagli ultimi posti a sedere e poi percorse a piedi il tragitto da lì al palco. Anche lui si sarà riempito le scarpe di fango, ora che ci penso.
    Il pubblico fu molto disciplinato: invece di sporgersi in avanti per toccarlo, si alzò in piedi e lo applaudì a scena aperta. Lo facemmo perché avevamo capito il senso profondo di quella scelta: Battiato voleva esprimere vicinanza al suo pubblico non con un sorriso finto, non con un ringraziamento stereotipato, ma con il gesto simbolico di camminare in mezzo a noi. Ci commosse senza bisogno di dire una parola.
    Il terzo concerto fu il più bello in assoluto, perché lui nell’ultima mezz’ora ci chiamò tutti sotto il palco e fece canzoni a richiesta finché non gli andò via la voce.
    Quella sera stessa capii che non l’avrei più visto in concerto, perché era meglio chiudere così, avevo già toccato l’apice. Cosa ne pensi della mia esperienza?

    Piace a 1 persona

  2. Sara Provasi ha detto:

    Adoro quello di battiato e quello degli oasis!! E adoro i pet shop boys😻
    Ottimo perché mi hai ricordato che non ho mai ascoltato quello dei prodigy, mi ero sempre fermata ai singoli ma li volevo approfondire!🔝

    Piace a 1 persona

  3. Oooooohhhhhh Andrea chissà che fatica ragazzo a selezionare solo 10 album…. però avrei tanto voluto vedere la tua faccia ed essere nwlla tua testa a vivere da spettatore questo scervellamento ^.* Buon pomeriggio

    Piace a 1 persona

  4. Sephiroth ha detto:

    Gli album però non me li fa vedere il post!! 🤔

    Piace a 2 people

  5. Neogrigio ha detto:

    hai reso professionale il mio tag. Io l”ho fatto troppo di corsa per pensare di inserire le immagini degli album e i video. cmq bellissime scelte, soprattutto la voce del padrone e kiss kiss kiss con la memorabile just like heaven

    Piace a 1 persona

  6. francescodicastri ha detto:

    Te ne dico 3, in assenza di tag: The Joshua Tree, U2; Appetite for destruction, Guns ‘N’ Roses; Blue’s, Zucchero. Sono tutti del 1987? Che anno fantastico è stato…

    Piace a 1 persona

  7. Miss E. ha detto:

    Ciaooo, devo dire che per me la musica è un pezzo qui e un pezzo preso sa un’altra parte. Seguo le emozioni del momento. Album e artisti non li guardo più di tanto….quindi non saprei proprio da che parte cominciare. Per questa volta passo 😉
    Grazie lo stesso per la nomina:)

    Piace a 1 persona

  8. gaberricci ha detto:

    Vedo solo ora… ma questo è fatto per me!

    Piace a 1 persona

  9. Pingback: Hit parade – Pensieri in patchwork

  10. Massi Tosto ha detto:

    l’ho visto solo adesso , mi piace arrivo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...