Il meraviglioso mondo dei numeri

MDM (Mia Dolce Metà) e il Figlio mi hanno regalato a Settembre per il compleanno questo libro, forse nemmeno intuendo quanto mi sarebbe piaciuto.
Anche in questo libro niente complicate formule matematiche o noiose dimostrazioni: matematica e geometria vengono viste nei loro intrecci con la storia e la filosofia, con la logica e la statistica, con il linguaggio e la religione.
Gli argomenti trattati sono molto vari tra loro: si studiano le capacità di calcolo delle tribù amazzoniche dove si concepiscono solo tre numeri (1, 2, molti), si tratta come l’armonia delle proporzioni nel corpo umano risponda a ben definite regole matematiche, oppure si studiano i principi matematici che possono aiutare a vincere a giochi come la lotteria o la roulette dove si presume che sia la fortuna il fattore determinante.
E poi ambigrammi, il Curta (macchina calcolatrice ad ingranaggi simile a una bomba a mano), quadrati magici, tangram e stomachion, numeri primi, la presenza della successione di Fibonacci in molte forme di vita vegetali, slot machines e probabilità di vincita, e molto altro ancora.
Se conoscete qualche appassionato di matematica, questo libro a Natale potrebbe essere per lei/lui un gradito regalo.

Tratto dal libro:

Lo Shankaracharya di Puri è uno dei saggi più importanti dell’induismo, capo di un ordine monastico millenario.
Egli è anche un illuminato matematico.
“Secondo me la creazione, la durata e la fine di questo universo avviene in forma matematica.
Noi non distinguiamo tra matematica e spiritualità.
Consideriamo la matematica come la sorgente delle filosofie induiste”

Parole di Shankaracharya

Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

37 risposte a Il meraviglioso mondo dei numeri

  1. Vittorio ha detto:

    i numeri sono affascinanti
    rasentano la perfezione
    possono essere reali come immaginari
    con soli due numeri, l’uno e lo zero, oggi controlli il mondo

    Piace a 1 persona

  2. exogino ha detto:

    Figo sto libro.
    Io in matematica sono sempre stato un brocco totale. Alle superiori peggio del peggio, complice pure la mia prof che di certo non era invitante da questo punto di vista.

    Piace a 1 persona

  3. TADS ha detto:

    Il fascino dei numeri è fortissimo, di recente ho letto qualcosa sui compleanni palindromi, incuriosito perché sono nato il nove settembre e quindi nel 2009… 09/09/09, pare esistano infinite tesi sulla questione, ne parla anche il tuo libro?

    Piace a 1 persona

  4. Interessante questo libro. .. lo terrò presente ^.^

    Piace a 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Ciao Sara. Ti piace la matematica?

      Piace a 1 persona

      • Sara Provasi ha detto:

        Ciao!! Più se la penso in questo senso filosofico, anche se la conosco poco… Come anche i numeri di fibonacci nella natura, o la sezione aurea! Troppo bello 😻
        Ora la sto riprendendo un po’ anche in modo pratico, perché quando faccio ripetizioni, dove in teoria farei inglese e italiano, poi i ragazzini mi chiedono sempre anche matematica e devo stare al passo 😂😂😂

        Piace a 1 persona

        • kikkakonekka ha detto:

          Io quando facevo ripetizioni in matematica, avevo poi i ragazzi che mi chiedevano di scienze, inglese e italiano.
          Li ho sempre fatti promuovere tutti, mi piaceva dare ripetizioni. Sono un prof mancato.

          Piace a 1 persona

          • Sara Provasi ha detto:

            Anch’io, uguale! Non ho avuto le forze per finire gli studi necessari, quindi mi arrangio così… e infatti chiedono tutte le materie alla fine xD
            Anch’io li faccio sempre promuovere, tranne due in passato che ero arrivata tardi ed erano casi disperati… ma dall’anno dopo sono maturati e ora vanno avanti da soli!
            La cosa più bella è che poi si divertono e si chiacchiera anche delle cose di vita, e secondo me gli fa bene anche quello, oltre che lo studio in sé 😊

            Piace a 1 persona

            • kikkakonekka ha detto:

              Io puntavo molto (sono passati parecchi anni dalle mie ultime ripetizioni) sull’aspetto dell’amor proprio e motivazionale. Alcuni capivano, altri no. Arrivavo ad arrabbiarmi e dir loro che i genitori spendevano un sacco di soldi per le ripetizioni, e che sarebbero stati meglio spesi per un regalo o un giorno di vacanza. Haha, bei tempi Sara!

              Piace a 1 persona

            • Sara Provasi ha detto:

              Vero, alla fine si fa più che altro da psicologi, di base 😊 spesso se sono a loro agio confidano le loro preoccupazioni o ansie, che poi sono i motivi per cui hanno i problemi a scuola!
              A volte invece capisco subito che una causa sono i genitori stressanti o poco empatici, ma come fai a dirlo ai genitori? 😅
              Alla fine comunque, la cosa più importante è il far loro passare quel tempo obbligatorio con più leggerezza possibile, in modo che siano ben disposti col passare del tempo, anche alla concentrazione!
              Una cosa che mi spaventa della scuola invece, è la mancanza di spazio per la grammatica (accenti e h) a favore di inutile analisi logica mirabolante, zero riassunti e lessico scarso 🤔

              Piace a 1 persona

  5. lali1605 ha detto:

    madò sei un mito. Io morirei.

    Piace a 1 persona

  6. Neogrigio ha detto:

    una volta stavo comprando un libro simile, solo che in pratica aveva un capitolo a numero dove spiegava ogni cosa, curiosità, implicazione storica e filosofica, applicazione di quel numero. per tutti i numeri da 0 a 0

    "Mi piace"

  7. diamanta ha detto:

    Io e la matematica abbiamo avuto un sacco di problemi da subito.
    Con il senno di poi devo ringraziare pessimi insegnanti di matematica che invece di farmela amare me l’hanno fatta odiare.

    Poi anni dopo leggendo un libro che parlava di kabala, ho scoperto che la matematica è spiritualità all’ennesima potenza, un linguaggio, un codice per comprenderla. E porca paletta, a volte mi domando cosa sarei diventata se avessi avuto la capacità (o gli insegnanti giusti) per comprenderla.

    (O forse, che ne so, il mio destino era arrivarci con altri linguaggi 😛 )

    Piace a 1 persona

  8. Elish_Mailyn ha detto:

    grazie x la dritta… ssssarà mioooo…😁

    "Mi piace"

  9. francescodicastri ha detto:

    Io (mi) comprai “Le meraviglie della matematica” di Beutelspacher. Bellissimo libro. Troppo semplice per te, ma carino per una capra come me…

    Piace a 1 persona

  10. gaberricci ha detto:

    Come forse già sai, sono un grande appassionato di matematica così detta ricreativa. Ho passato ore col tangram, il cubo soma, i quadrati magici, le matrici di previsione, ho disegnato un “Mondrian” molto particolare… e sono un modesto scrittore di ambigrammi. Ah già, ho disegnato un fumetto su un tetraflexagono. Per dire:-). È uno dei passatempi più divertenti che abbia mai avuto!

    Mai letto “Il teorema del pappagallo”?

    Piace a 1 persona

  11. Paola ha detto:

    Lo prendo. Ho qualche testo di Piergiorgio Odifreddi

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...