Studio sulla depilazione intima femminile

Jessica Moore, studentessa universitaria americana, è una ragazza sveglia e senza tabu.
Per questo motivo, tentando di essere originale, ha presentato alla Laurea una ricerca intitolata “Talking about Pub(L)ic Hair: Pubic Hair Removal Practices of College Women” (traduzione: “Parlando dei peli pub(bl)ici: le pratiche di rimozione dei peli pubici nelle donne dei college”).
Se voleva essere originale c’è riuscita.

La depilazione intima femminile è vista come un una pratica di modifica del proprio corpo che è cambiata molto nel corso degli ultimi decenni: i peli pubici, che un tempo potevano essere visti ed accettati senza problemi, ultimamente vengono considerati poco estetici e da eliminare.
Per essere precisa nella propria ricerca, la studentessa si è anche guardata tutti i giornali di Playboy degli ultimi 40 anni, notando che la depilazione intima ha iniziato ad essere frequente dalla metà degli anni ’90 in poi.
La Moore afferma tra l’altro che questa pratica non viene eseguita per piacere al partner, ma per convinzione interiore seguendo spesso i consigli delle amiche.
“La crescita dei peli pubblici è un indicatore di maturità fisica, la loro rimozione è considerata un indicatore di maturità psicologica”, commenta la studentessa.

Una ricerca affascinante che le ha permesso di vincere il prestigioso “Chancellor’s Award for Excellence in Undergraduate Research”.

No, amiche lettrici, a voi non domando nulla.


Libri di testo

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

74 risposte a Studio sulla depilazione intima femminile

  1. Vittorio ha detto:

    una forma di autodeterminazione estetica e caratteriale

    Piace a 2 people

  2. Elish_Mailyn ha detto:

    bravo, non svegliare il can che dorme ;D

    Piace a 1 persona

  3. Demonio ha detto:

    La laureanda ha toccato un bel tema che poter altro ho trattato tempo fa anche io da due punti di vista.Personalmente più che di crescita psicologica temo di tratti di una decrescita legata al marketing di una società che impone un unico standard estetico e che in qualche modo tende ad escludere chi non si allinea.Ed ora finito con le donne si inizia con i maschi. Io dico chiu pilu pi tutti!

    Piace a 4 people

    • kikkakonekka ha detto:

      Ciao Dem. Il fatto è che una cosa sono i canoni estetici visibili a tutti (trucco, abbigliamento, forma fisica) un conto quelli più intimi. I primi possono certamente essere legati a canoni di marketing, moda, pubblicità, ma quelli più segreti… forse sono più legati ad una scelta personale che ad un mero seguito della moda. IMHP, ovvio.

      "Mi piace"

      • Demonio ha detto:

        No no, quello è solo in apparenza un qualcosa di intimo perché ad esempio la moda impone mutande sempre più piccole quindi di fatto se ne usi di normali sei fuori moda.Idem d’estate coi costumi.Pensa poi allo sport, al confronto in palestra…ho anche che vanno dall’estetista e vorrebbero il triangolino ma l’estetista le guarda con sufficienza e dice che è fuori moda!E del resto basta ricordarsi gli anni ottanta e le riviste non necessariamente porno(parlo di moda, Postal market ecc ecc) dove il pelo si intravedeva ed era normale mentre oggi il modello proposto è quello asettico e anonimo di donne totalmente depilate! Alla fine una di sente diversa e cede a quello che la moda impone anche se ne farebbe volentieri a meno!

        Piace a 1 persona

  4. Massi Tosto ha detto:

    viva il gatto anni ottanta ah ah ah

    Piace a 2 people

  5. Marta ha detto:

    Che poi la “maturità psicologica” della donna, è più evidente in estate… In inverno ci sono certi topi morti che lascia stare, va! ah!ah!ah! Mi sembra di parlare con le mie amiche! ah!ah!ah!

    Piace a 3 people

  6. Paola ha detto:

    Nonostante il divieto al gentile sesso, vedo che non sono l’unica. Ricordo un articolo di Lia Celi in merito, vecchio di qualche anno ahimè, davvero divertente e coerente

    Piace a 1 persona

  7. ElenaRigon ha detto:

    Lo trovo un argomento fine a se stesso, ma non un tabù, altrimenti le donne andrebbero dall’estetista di nascosto 😜

    Mi hai fatto tornare in mente un post divertente che ha scritto una mia amica nuotatrice dopo una gara master. Si è piazzata sotto la doccia calda e mentre si rilassava l’occhio è andato alle circostanti… il giorno dopo ha scritto un resoconto dettagliato su fogge e colori :))

    Io ho sempre giudicato i peli in vista (pubici ma anche di ascelle e gambe) terribilmente brutti. Ricordo da ragazzina c’era una poco più vecchia di me le uscivano dal costume di vari centimetri

    Voi dite che è un dettaglio intimo invece proprio no, è un fattore di educazione proporsi in ordine , i peli che fuoriescono non si possono vedere!!!!

    Quanto ai maschietti mi è capitato di ascoltare conversazioni in cui affrontavano il tema della depilazione pubica maschile, molto diffusa pare (dalla conversazione)

    Però … l’omo è omo e ha da puzzá 🤪

    Piace a 1 persona

  8. Sephiroth ha detto:

    Poiché sono grezzo, non userò molti giri di parole, per dire che mi piace la patata depilata!! 😂😂😂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...