Farmaci scaduti

Da troppo tempo non davo una ripulita al mio mobiletto dei farmaci.
Sono stato costretto a farlo perché, nel tentativo di trovare una semplice aspirina, mi sono imbattuto in strane pomate, sciroppi improbabili, cerotti di ogni misura, farmaci dai benefici sconosciuti, e molte medicine scadute.

Ecco l’elenco dei farmaci scaduti che hanno abbandonato il mio mobiletto dei medicinali per finire all’ecocentro:
– Miotens schiuma cutanea per combattere il mal di schiena: prodotto francamente abbastanza inutile, comperato credo per disperazione e utilizzato pochissimo
– Tamsulosin Teva capsule: per combattere problemi di prostata e difficoltà ad urinare. Credo facesse parte di una terapia che ho seguito un paio di anni fa, sono avanzate alcune pastiglie. Ora che ci penso i miei problemi li ho ancora
– Lucen: per combattere il mio reflusso gastro-esofageo. Anche in questo caso nella confezione vi erano solo poche pastiglie. Cura che credo io debba ripetere, avrò una visita a breve con un gastroenterologo
– Libenar soluzione fisiologica monodose per aerosol: un vero e proprio furto, pochi millilitri di acqua (!!!) venduti a peso d’oro.
Facciamo quattro conti. Si tratta di 25 flaconcini da 5 ml venduti a 10 Euro la confezione. 125 ml a 10 Euro, ogni ml dunque costa 8 centesimi, pertanto questa “soluzione” costa 80 Euro al litro. Ho pure avanzato metà flaconcini, ormai scaduti da mesi. Fate voi
– Tiorfix capsule: si tratta di un anti diarrea. Scatola da 20 capsule, ne sono state usate solo due
– Clenil: per l’aerosol del figlio, asmatico dalla nascita e soggetto a bronchiti. Confezione scaduta, urge reintegro. In caso di bisogno dobbiamo sempre avere il prodotto in casa
– Halykoo pomata: non sapevo neppure esistesse, credo si tratti di uno di quegli acquisti impulsivi di MDM (Mia Dolce Metà) per un prodotto poi praticamente mai usato. Questa crema nelle intenzioni avrebbe dovuto fungere da protezione per i bambini contro il freddo
e le screpolature. Una cazzata galattica


“Sig. Kikkakonekka, è sicuro che questa confezione di Viagra sia per suo cugino?”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

41 risposte a Farmaci scaduti

  1. Paroledipolvereblog ha detto:

    Aia…🤣🤣🤣🤣🤣
    .

    Liked by 1 persona

  2. Oriana ha detto:

    Nel mio armadietto c’è il moment per il mal di testa, una tachipirina (una pastiglia), il propoli spray e una caramella di borocillina. Ho qualche cerotto e l’acqua ossigenata che è lì da circa 5 anni. Sarà scaduta.

    P.S. Anche io ho la soluzione fisiologica per l’aerosol… ma è acqua, non medicina

    Liked by 1 persona

  3. indianalakota ha detto:

    Ma butta via tutto e goditi la vita! Non hai bisogno di quei farmaci:tantissime cose,reflusso compreso,si risolvono cambiando abitudini di vita,dal sonno all’alimentazione e così via. I farmaci fanno male! E creano resistenze. Vanno presi solo in caso di serie necessità,come l’asma di tuo figlio

    Mi piace

  4. lali1605 ha detto:

    Clenil il mio attivo….anche il tiorfix… certo che tra me e te….

    Liked by 1 persona

  5. Elish_Mailyn ha detto:

    😂😂😂😂

    se vuoi ti presto il mio armadietto dei farmaci… c’è tanto spazio… io praticamente non lo uso… 😂😂😂

    Liked by 1 persona

  6. Sara Provasi ha detto:

    Uaaaaah, la didascalia della foto ahahah, anche come ti chiama ahah xD

    Liked by 1 persona

  7. 😀 mi viene in mente che qualche anno fa ero in farmacia per il controllo della pressione dentro ad un gabinotto, mentre attendevo che la farmacista venisse a fare la misurazione sento una voce maschile al banco che chiede del viagra, incuriosita, anche perchè pagò una cifra esorbitante, mi spostai e sbirciai dalla tendina…..avrà avuto sì e no quaranta’anni…e che se ne faceva uno così giovane di quel medicinale?!?

    Liked by 1 persona

  8. Paola ha detto:

    Andrea, capisci che da una che ha chiamato il proprio blog Primo non sprecare non può che arrivarti una tirata di orecchie 🙂

    Liked by 1 persona

  9. indianalakota ha detto:

    Ma poi l’hai fatto l’esame?

    Liked by 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Ho fatto la visita dal gastroenterologo, il quale ha ribadito che io debba fare la gastroscopia. Questo per escludere patologie a esofago e stomaco collegate ai miei episodi di disfagia. Se così fosse, sarebbe confermata l’origine “ansiogena” dei miei episodi. Mi ha spiegato che è prassi agire per esclusione. Io ho prodotto un esame di 2 anni fa (non era tuttavia una gastroscopia) e lui ha confermato la sua utilità ma insufficiente a dare una conferma della mia situazione. Ha detto che non è urgente, ma prima lo faccio meglio è.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...