Scioperi scolastici

Cosa c’era di più bello che saltare il compito di Latino perché c’era sciopero?

I primi anni gli scioperi scolastici un po’ li subivi, poi arrivato all’ultimo anno ti rendevi conto che gli scioperi eri tu ad organizzarli, o meglio venivano organizzati da alcuni compagni magari maggiormente politicizzati che, in combutta con analoghi studenti di altre sezioni, trovavano modo di allestire una ridicola pantomima finalizzata principalmente ad evitare gli obblighi scolastici.

I motivi degli scioperi erano i più disparati: pro disoccupati, pro metalmeccanici, pro Afghanistan, pro Vietnam, pro Corea, pro Vercelli (battuta!).
Io ero tra i più bravi della classe ma non sono mai stato un secchione, di quelli per dire che entravano in classe nonostante lo sciopero. Dunque ne prendevo atto e andavo a farmi un giro in centro con qualche amico, magari al bar a giocare a biliardo (dove ero una schiappa totale) oppure ai videogiochi.
Il compito di Latino sarebbe stato comunque recuperato.


“OK, sfida accettata”

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a Scioperi scolastici

  1. Paroledipolvereblog ha detto:

    Davvero era diverso

    Piace a 1 persona

  2. Ricordo lo sciopero perché era stata sostituita la vecchietta nella pubblicità della candeggina, o il capitano nella pubblicità dei bastoncini di pesce… -.-‘ No comment.

    Piace a 2 people

  3. Russell1981 ha detto:

    Quante giornate passate ai videogiochi… Tempi dolci 🙂

    Piace a 1 persona

  4. ciliegina ha detto:

    Scusa ma che c’entra la biondona stesa sul tavolo da biliardo con gli scioperi?

    Piace a 1 persona

  5. Sara Provasi ha detto:

    Bellissima l’illustrazione xD

    Piace a 1 persona

  6. lali1605 ha detto:

    Scuole private mai provato uno sciopero maaai ahimè

    Piace a 1 persona

  7. indianalakota ha detto:

    Pensa che io,la metallara,non ho mai partecipato ad uno sciopero! Ho sempre pensato che fosse inutile saltare le lezioni quando si poteva benissimo manifestare al pomeriggio. Se un giorno non mi andava di andare a scuola semplicemente stavo a casa,senza scuse idiote. E poi vuoi mettere la goduria di costringere certi insegnanti di merda a rimanere al lavoro per un solo studente? Nessuno ha mai avuto il coraggio di dirmi niente….

    Piace a 1 persona

  8. Massi Tosto ha detto:

    Un altra era , specialmente al livello politico ….però non male l’insegnante di educazione civica 😀😀😀😀

    Piace a 2 people

  9. Enri1968 ha detto:

    Ricordo uno sciopero per il freddo in classe, era vero si ruppe la caldaia e per tre giorni si stette al freddo! Il quarto sciopero! Servi’ dopo finalmente si poteva stare in classe.

    Piace a 1 persona

  10. Hadley ha detto:

    Io ho fatto una scuola professionale regione, perciò niente assemblee di istituto ne scioperi… ma onestamente alle superiori andavo volentieri a scuola e se proprio un giorno non mi andava facevamo gita al parco o al bar con qualche amica

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...