Indirizzi veneziani

Via Roma, 40.
Ecco, questo è un indirizzo che non troverete mai a Venezia.
Come mai?

Innanzitutto bisogna sapere che Venezia è divisa in sestieri (non in quartieri), i quali suddividono la città in 6 zone ben definite: Cannaregio, Castello, Dorsoduro, Santa Croce, San Marco, San Polo.

Il perché di questa suddivisione si perde nella notte dei tempi, Venezia è suddivisa i sestieri sin dalla sua fondazione. Anzi, ai tempi della Repubblica di Venezia, anche molti territori controllati vennero suddivisi in sestieri, come per esempio l’isola di Creta.

Data la mancanza di strade (Venezia infatti ha le calli), e data la suddivisione in sestieri, anche la numerazione civica della abitazioni a Venezia è molto particolare, e viene definita ad “insulario” (contrariamente a quella a “stradario” come siamo solitamente abituati).
La numerazione civica ad insulario prevede l’uso di cerchi concentrici, per cui si individua il “centro” del sestiere, e da lì parte la numerazione, che dunque cresce con la distanza che si ha dal centro stesso.

Un indirizzo tipico di Venezia dunque può essere “Cannaregio 357” o “Dorsoduro 1008”. Abitazioni anche vicine tra loro, ma appartenenti a cerchi concentrici differenti, possono avere numerazioni anche molto distanti tra loro.

A causa di questa numerazione, dei ponti e dell’acqua alta, la vita dei postini a Venezia è complicatissima.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

41 risposte a Indirizzi veneziani

  1. Paroledipolvereblog ha detto:

    Che casinooooooo

    Piace a 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    ora mi spiego il perchè di queste numerazioni civiche così strane che avevo notato nel mio giorno a venezia
    interessante e degno di un video game di terza generazione
    a venezia il postino suona cento volte… non due

    Piace a 1 persona

  3. diamanta ha detto:

    Mi hai fatto venire voglia di ritornarci

    Piace a 2 people

  4. nonsolocampagna ha detto:

    Anche il mio paese d’origine, Sulmona, è diviso in sestieri.

    Piace a 1 persona

  5. olgited ha detto:

    interessante,si scopre sempre qualcosa di nuovo!

    Piace a 1 persona

  6. Massi Tosto ha detto:

    Non ci ho capito nulla 😀

    Piace a 1 persona

  7. francescodicastri ha detto:

    Bellissima curiosità!

    Piace a 1 persona

  8. Urca ragazzo! Fortuna non aver scelto venezia allora! Sarei diventata scema ancor prima! Mi piacciono i tuoi post, riesci sempre a indottrinarmi!

    Piace a 1 persona

  9. Paola ha detto:

    Grazie! Sono innamorata di Venezia, ci vado spesso e le tue piantine mi sono molto utili. L’estate scorsa sono stata a Creta, dove in effetti le tracce veneziane sono ancora tantissime, e non sapevo di questa divisione. Mi hai aperto un mondo di curiosità da approfondire

    Piace a 1 persona

  10. ElenaRigon ha detto:

    Sai che non lo sapevo?
    Tra l’altro io credevo si chiamassero sestRieri, invece sono sestieri perchè dividono in sei (e che la giudecca fosse annesso a dorsoduro nemmeno).
    Interessante
    Credevo inoltre che gli indirizzi facessero riferimento alle calli

    Ed ecco spiegato anche perchè Lignano Sabbiadoro ha quella topologia a spirale…

    Piace a 1 persona

  11. lali1605 ha detto:

    Sei una fonte di risorse Andre

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...