I liquori mignon

Mio padre non è mai stato un gran bevitore, solo un po’ di vino ai pasti e lo spumante per le ricorrenze.
Ma aveva una piccola passione, quella per le bottigliette di liquore mignon.
Le teneva chiuse in salotto dentro un mobile, numerose ed ordinatissime. Liquori a volte famosi, altre volte meno, bottigliette carine e talvolta anche fantasiose, non ho mai capito dove riuscisse a trovarle.
Finché un giorno si accorse che alcune erano aperte e qualcuno le aveva assaggiate.
L’indiziato fui subito io, che avevo circa 12 anni. Quale alibi avrei potuto utilizzare per negare il fatto? Non ero forse io a stare spesso in salotto in compagnia di libri, dei lego o della televisione? Chi altro avrebbe potuto essere?
Non di certo mia madre, che i liquori non li sopportava proprio.
Non di certo mio fratello, che aveva solo 6 anni.

Oppure.
Vuoi vedere che?

Mia madre lo beccò il flagranza di reato.
Il fratellino, piccolo ma furbetto, di nascosto entrava in salotto e, aperte le bottigliette, se ne beveva qualche goccio, convinto che non sarebbe mai stato scoperto.

Io sono stato scagionato.
Le bottigliette sono ancora là, sottochiave. Qualcuna aperta da allora.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, famiglia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

38 risposte a I liquori mignon

  1. Vittorio ha detto:

    le vendono ancora in una vecchia enoteca in centro

    Piace a 2 people

  2. noir622224124 ha detto:

    In aereo a litri

    Piace a 2 people

  3. Ehipenny ha detto:

    Io le adoro, anche se non le abbiamo mai comprate, in casa abbiamo i bottiglioni veri 😅

    Piace a 1 persona

  4. francescodicastri ha detto:

    Hai capito il fratellino! Comunque negli anni ’70 erano di gran voga

    Piace a 1 persona

  5. Enri1968 ha detto:

    Ahi! Oppure ahimè. Ciao.

    Piace a 1 persona

  6. SaraTricoli ha detto:

    Anche la mia sorellina (quando era una bombetta) aveva una sorta di rituale e con papà si recavano in un grande negozio di vini e acquistavano per collezionare insieme queste mini bottiglie; una cosa tutta loro che mi faceva sorridere e mi scaldava il cuore.
    Anche nel mio caso fu mio fratello a rovinarle tutto… bevendo e rovinando la collezione 😦 Peccato che lui non aveva la scusante dell’età, visto che è il più grande di tutti noi… però ha la scusante di essere un gran coglione… e non solo per quell’episodio… ma stendiamo un velo pietoso!
    Comunque le bottigliette mignon sono tanto carine ^_^

    Piace a 1 persona

  7. lali1605 ha detto:

    Spettacolo!!! La giusta dose…

    Piace a 1 persona

  8. Non faccio difficoltà a immaginare che quelle bottigliette, così piccine, possano essere sembrate quasi un gioco per tuo fratello da bimbo! 🙂
    Personalmente trovo molto carine le bottigliette mignon di liquori, purtroppo oggi alcune sono di plastica, quindi perdono un po’ di fascino rispetto al vetro. Me ne sono state regalate alcune, ancora chiuse ma parzialmente evaporate, le uso per insaporire i dolci! 😀
    Anche a casa dei miei, in una vecchia credenza in soffitta, ce n’erano alcune. Non so a chi appartenessero, forse a mio nonno.
    Ultimamente, a parte quelle che mi sono state regalate, le ho viste solo nei frigobar degli hotel, a peso d’oro!

    Piace a 1 persona

  9. Giuliana ha detto:

    Alcoolista in erba 🤣🤣🤣

    Piace a 1 persona

  10. Papillon ha detto:

    Ah, ah, ah, cose che capitano in tutte le famiglie… io ad esempio finivo la nutella che mia moglie mangiava con parsimonia… ora non la compriamo più.

    Piace a 1 persona

  11. Nc ha detto:

    l’andatura dondolante e le guance insolitamente rosse destarono qualche primo sospetto…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...