Saturday Pop. INXS: “Need You Tonight”

Il 5° album degli INXS, Listen Like Thieves, aveva fatto notare la band anche oltre i propri confini Australiani, con un buon piazzamento negli USA (11° posto) ma ancora pochissime attenzioni in Europa ed in particolare nel Regno Unito.
Il brano “What You Need” aveva tuttavia tracciato la strada per il successo, bastava solo cambiare qualche tassello al mosaico.
Il produttore Chris Thomas lo capì e diede i consigli giusti, il primo dei quali fu che l’attività compositiva venisse lasciata in mano a Andrew Farriss (musica) e a Michael Hutchence (testi), senza seguire la tradizione che fossero tutti e 6 i componenti del gruppo a partecipare alla scrittura delle canzoni.
Andrew e Michael vennero spediti ad Hong Kong, in una sorta di clausura, dalla quale se ne uscirono con i primi pezzi per il nuovo album.
Non soddisfatto per il lavoro svolto, Thomas lasciò loro un po’ di pausa, e poi propose una nuova permanenza compositiva ad Hong Kong.
Si narra che il famoso giro di chitarra di “Need You Tonight” venne in mente ad Andrew Farriss mentre il taxi lo attendeva ad Hong Kong per portarlo all’aeroporto. Con grande disappunto del taxista, Andrew lo fece attendere perché volle prima salire in albergo per registrarlo su cassetta.
Tutto riuscì bene, il lavoro venne poi finalizzato e registrato, e proposto alle case discografiche americane ed europee.
Il brano di punta, “Need You Tonight”, sembrava tuttavia non piacere proprio. Ma l’insistenza del produttore portò comunque la band ad ottenere un contratto sia per gli USA che per il vecchio continente.

L’esordio di “Need You Tonight” sembrò purtroppo dare ragione alle perplessità delle case discografiche.
Male negli USA, inosservato in UK.
Come poteva essere?

Negli USA bastò avere pazienza. Il disco, partito in sordina perché difficilmente classificabile (rock australiano? con un saxofono? con base elettronica? con sonorità pop?) piano piano negli USA riuscì a trovare spazio fino a giungere addirittura al 1° posto in classifica. Nel Regno Unito, invece, fu necessaria un’opera di remixaggio del brano (a cura di Julian Mendelsohn) la quale sembrò dare la spinta al brano che arrivò dopo parecchie settimane al 2° posto in UK, fatto che fece da traino al successo commerciale in tutta Europa.

“Need You Tonight” è ad oggi il maggior successo mondiale della band, e pubblicato come video in coppia con il brano “Mediate” è stato votato su MTV al 21° posto dei video musicali più belli di sempre.

INXS
Need You Tonight
7″
Anno 1987
Etichetta: Mercury
Codice: 888 813-7

A Need You Tonight
B I’m Coming (Home)

Questa voce è stata pubblicata in saturday pop e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Saturday Pop. INXS: “Need You Tonight”

  1. Enri1968 ha detto:

    Buongiorno!
    Un bel post.

    Piace a 1 persona

  2. francescodicastri ha detto:

    Michael era una figura tanto carismatica quanto “deviata”. Se ricordi ne ho parlato

    Piace a 1 persona

  3. Nc ha detto:

    capita spesso che a volte l’industria discografica sbagli completamente le previsioni. e spesso sono i pezzi che poi hanno più successo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...