Un pessimo medico

Avrei dovuto registrarlo.

Ma cominciamo dall’inizio.

MDM (Mia Dolce Metà) sta passando dei mesi molto complicati, dovuti ad una ernia cervicale che l’ha portata 2 volte al Pronto Soccorso, e che le procura dolori continui agli arti superiori. Ora sta un po’ meglio rispetto ai primi di settembre, ma oltre al dolore rimane molto limitata nei movimenti e nella possibilità di svolgere attività domestiche e lavorative.
Non abbiamo capito subito cosa le causasse tutto questo dolore, ci ha pensato la Risonanza Magnetica a evidenziare l’ernia.
Farmaci, collare, riposo.
E poi la visita dal neurochirurgo.
Ed ecco cosa è accaduto.

La prenotazione con il CUP ci avrebbe portato al 2019, la visita privata sarebbe costata 180 Euro, abbiamo scelto una via di mezzo: tariffa agevolata con Unisalute, visita comunque privata anche se non in ambito ospedaliero ma presso una struttura convenzionata.
Il dottore/neurochirurgo ha 67 anni (età desunta dal suo codice fiscale), e dopo i soliti convenevoli ci dice testualmente che “io sono un neurochirurgo, e come tale vi dico che bisogna operare”.
Mai sentita una frase più idiota uscire dalla bocca di un medico.
Ma come? Tu ci conosci da soli 15 minuti, e secondo te l’unica via di uscita è operare? Ma quanto deficiente sei?
MDM basita, io pongo domande ma lui mi rimbalza.
Ma poi capisco dove vuole andare a parare.
“Il tipo di intervento che io vi suggerisco [“discolisi”, N.d.K.] non lo passa il Servizio Sanitario, ma presso la mia struttura possiamo farlo comunque alla modica cifra di 2600 Euro. Tra 2 venerdì ho già la possibilità di operare, se mi firma questa carta la metto in lista”.
Avrei dovuto registrarlo (vedi prima riga del post).
Mai trovato un dottore più pezzo di merda di questo, mi verrebbe voglia di farne nome e cognome, o di fare una lettera al giornale.
Mai sentito un medico, anzi un chirurgo!!, che anteponga i propri interessi a quelli del paziente, e che veda come unica via da percorrere quella dell’intervento chirurgico.
Io sono stato operato 2 volte (poco piacevole) ma in entrambi i casi l’operazione chirurgica è stata eseguita dopo averle tentate tutte. Non è stata la prima scelta, ma l’ultima. Ed ogni chirurgo lo sa o dovrebbe saperlo.

Siamo usciti dalla clinica con MDM agitatissima, io ho detto: “domattina prenotiamo la visita privata all’ospedale, saranno i 180 Euro meglio spesi della nostra vita”.
Ho avuto ragione.
La visita è stata costosa, ma il neurochirurgo ospedaliero ha completamente rovesciato la situazione.
Nessuna operazione.
La discolisi è una cosa inutile.
Nessuna terapia, né manipolazione.
Unica indicazione: ginnastica posturale da fare obbligatoriamente.
Operazione chirurgica solo in caso di notevole peggioramento e situazione invalidante.
Bisogna farsene una ragione ed imparare a convivere con un po’ di male.

MDM rincuorata.
Ora tornerei dal primo neurochirurgo e gli direi in faccia ciò che penso di lui.
Avrei dovuto registrarlo.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, famiglia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

60 risposte a Un pessimo medico

  1. Vittorio ha detto:

    brutta esperienza
    nel nostro sistema sanitario, sia privato che pubblico, è difficile trovare lo specialista bravo e onesto.
    è come se il sistema nel suo complesso facesse marcire dal di dentro tutti uelli che ci lavorano
    con questo mi auguro che tua moglie ricominci a stare meglio

    Piace a 1 persona

  2. noir622224124 ha detto:

    A mio figlio avevano diagnosticato la fibrosi cistica a 5 anni….
    Quando ho capito che problema aveva sono tornata in studio e gli ho svuotato la scrivania e poi gli ho detto, adesso chiami i carabinieri io aspetto con lei!!!
    Matteo soffriva di una forma allergica che non era fibrosi cistica.

    Piace a 1 persona

  3. annaecamilla ha detto:

    Sono dei bastardi incoscienti che meriterebbero di essere denunciati e radiato dall’ordine. Ma siamo in Italia e la giustizia funziona solo per chi ruba un pezzo di pane al supermercato. In bocca a lupo per tutto❤️

    Piace a 1 persona

  4. Massi Tosto ha detto:

    ci sono sempre stati e ci saranno sempre , travestiti da idraulico , da imbianchino , da medico , da vicino e da amico , gialli , neri e di tutti i colori

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Sì, Massi, ma qui non stiamo parlando di un tubo ostruito, ma di una paziente con dolore e con una situazione delicata.

      Dire “io sono chirurgo e posso solo dire di operare” è offensivo per il paziente ma soprattutto per la categoria cui lui appartiene.

      Piace a 2 people

      • Massi Tosto ha detto:

        Ce ne sono molti di più di quanto si possa immaginare Se vuoi ti posto la mia cicatrice che ho proprio sopra la nuca , prodotto di due operazioni per lo stesso problema , la prima mi hanno aperto (il medico dell’ospedale mi aveva fatto la stessa proposta , facciamo nel mio studio ? e io : ma cambia qualcosa in termini di qualità dell’operazione ? no non cambia nulla mi dice lui e io concludo : allora la facciamo in ospedale ed io risparmio i 1000 euro . Lo stesso qualche settimana dopo mi apre e dopo aver ravanato per un buon dieci minuti con il bisturi , mi dice : abbiamo fatto un’errore , devo richiuderla , questa è un’operazione da fare in sala operatoria…..

        Piace a 1 persona

  5. Miss Elena ha detto:

    Brutto brutto davvero!
    Mi dispiace molto per la tua DM, spero si risolva bene 😊

    Piace a 1 persona

  6. Sara Provasi ha detto:

    Quello che non sopporto spesso nei medici è il loro essere tanto sbrigativi, senza ascoltare o soffermarsi… Anch’io sono in cerca di un medico valido, e non è facile!

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Il mio medico di base è una persona molto scrupolosa e paziente, non sottovaluta mai nulla e sa dare anche i consigli giusti. Quindi qui siamo a posto, almeno fino a quando non andrà in pensione, e non mancano molti anni.

      "Mi piace"

  7. Enri1968 ha detto:

    Occorre sentire sempre più pareri anche di regioni diverse. Avete fatto bene.

    Piace a 1 persona

  8. Giusy Lorenzini ha detto:

    La mia vita è proprio così, un sacco di pezzi di merda e lo stato peggio. Sono una off label e per questo ogni terapia non viene rimborsata dal SSN, i medici non mi vogliono, attualmente sono senza farmaco. La vita di chi ha patologie rare è un Inferno

    Piace a 1 persona

  9. quarchedundepegi ha detto:

    A parte il fatto che anche i medici possono sbagliare… purtroppo… mi son trovato più volte a dire che ci sono fondamentalmente due categorie di medici, i commercianti e gli impiegati; poi c’è anche qualche Medico… colla M maiuscola.
    Un mio capo, nella Svizzera tedesca ebbe a dirmi: “In medicina si può sbagliare, l’importante accorgersene.”
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    P.S.: Spero che tua moglie stia meglio.

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Qui stiamo parlando di un neurochirurgo che, dopo 15 minuti, ti spinge all’intervento senza nemmeno suggerire terapie, manipolazioni, ginnastica o altro.
      Come se l’operazione fosse l’unica scelta.

      Piace a 1 persona

      • quarchedundepegi ha detto:

        Non sono all’altezza di valutare.
        Ci sono in medicina delle situazioni in cui l’intervento chirurgico è l’unica soluzione. L’esempio migliore è quello dell’appendicite acuta… o si opera o si rischia la peritonite e la morte.
        Rimango però molto perplesso di fronte a una spesa di € 180 per una visita presso un medico ospedaliero. Secondo me, se un medico lavora in ospedale, dovrà avere un buon stipendio e, al massimo 4 soldi di incentivo per ogni visita ambulatoriale. 180 Euro mi sembrano un furto… per un medico che già riceve uno stipendio. Se poi lo stipendio è da fame, e il medico lavora in ospedale un certo numero di ore dedicandosi veramente al proprio lavoro, in questo caso sarà da criticare aspramente l’Amministrazione del nosocomio.
        Ciao.
        Quarc

        P.S.: Tanti auguri alla moglie.

        Piace a 1 persona

        • Kikkakonekka ha detto:

          Allora: i 180 Euro sono stati spesi bene.
          C’è da dire che sono comunque troppi, almeno per le mie tasche.
          E c’è da dire che è vergognoso che con l’USL gli appuntamenti vengano dati dopo 6 mesi, e che invece privatamente (con lo stesso medico!!) si trovino nel giro di 2-3 giorni.
          Ma questo è un problema tutto italiano, le leggi lo consentono ed i medici ne “approfittano” (uso le virgolette).

          In entrambi i casi (ritardi e costi) a rimetterci è il paziente.

          Piace a 1 persona

  10. Harley ha detto:

    Non è tanto il sistema sanitario nazionale ad essere poco efficiente ma tanto dai medici che all interno di un contesto simile svolgono la loro professione con molta insicurezza e spesso con indifferenza.

    "Mi piace"

  11. Sephiroth ha detto:

    Come in tutte le professioni, amico mio, ci sono i buoni e le merde. Le seconde le riconosci subito perché parlano di soldi. 🤷🏻‍♂️
    Spero per tua moglie che si risolva tutto. 😊

    Piace a 1 persona

  12. francescodicastri ha detto:

    Bravi. Sono degli stronzi che si sono impossessati della migliore sanità del mondo…

    Piace a 1 persona

  13. Paola ha detto:

    Io non ho parole … da aspettarlo sotto casa e dargli una riga di schiaffi

    Piace a 1 persona

  14. Nc ha detto:

    voi l’avete scampata, qualcuno però ci cascherà sicuramente

    Piace a 1 persona

  15. Marta ha detto:

    Chissà quante operazioni inutili…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...