Quando prestai i miei dischi

Sono sempre stato geloso delle mie cose, in particolar modo dei miei dischi, specialmente quelli in vinile. E ne ho parecchi.
Già di mio li tratto con mille cure ed attenzioni, e di fatto non li ho mai prestati a nessuno, tranne quando mi invaghii di Stefania.

Stefania era una ragazza carina ed educata, con le curve giuste al posto giusto.
Ed io adoro le curve, per capirsi.
Ed a lei piaceva la musica che io ascoltavo, cosicché quando andai a trovarla a casa sua portai con me un campionario di dischi da ascoltare sul suo stereo di casa. Alla fine lei mi chiese di “prestarglieli” per qualche giorno, per poterseli duplicare su cassetta (correva l’anno 1987, più o meno).
Acconsentii.
Come avrei potuto dire di no a Stefania, carina, educata e con le curve giuste al posto giusto?

Fatto sta che, purtroppo, iniziammo a vederci sempre più di rado, e lei tergiversava sul fatto di restituirmi i dischi, se non ricordo male almeno una decina.
Piano piano iniziai a pensare sempre meno alle “curve”, e sempre più ai dischi. Dovevo farmeli restituire a tutti i costi.
Così un giorno, esasperato, mi presentai di sorpresa a casa sua trovando suo fratello. Gli dissi che ero d’accordo per riprendermi i dischi, lui mi fece entrare e mi aiutò a trovarli. Erano tutti in camera di Stefania, in ordine.
Io li presi e me li portai a casa senza più pensare alle “curve” della pur bella Stefania.


Dischi e curve, due mie grandi passioni

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

33 risposte a Quando prestai i miei dischi

  1. Giuliana ha detto:

    Mai fidarsi delle donne con le curve

    Piace a 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    ero geloso dei dischi e lo sono dei libri
    solo pochi eletti hanno goduto dei miei prestiti
    ma è capitato che qualche pezzo non sia tornato indietro
    forse con me non si trovava bene

    ps. stiamo migrando su gmail al posto di outlook. ci sarà da ridere

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Noi abbiamo Outlook gestito con server Exchange, e devo dire che va tutto abbastanza bene. Purtroppo è complicato mettere in sincronia Outlook con altri programmi interni (gestione agenda, CRM, etc..) ma tutto sommato è OK.

      Io non mi vergogno nel dire che sono geloso delle mie cose a cui tengo maggiormente.

      Mi piace

  3. Domenick Style ha detto:

    Concordo pienamente. Non riuscirei a stare con i pensieri tranquilli!! 🤣 Però, al di fuori delle “curve” arrivare a prestare un vinile, significa che era seria la cosa!! Peccato che non era condiviso! 😁

    Piace a 1 persona

  4. annaecamilla ha detto:

    Hai fatto benissimo meglio I dischi delle curve. Donna maleducata senza rispetto.

    Piace a 1 persona

  5. Sara Provasi ha detto:

    Quella della foto è stefania che ascolta i tuoi dischi? 😀
    Ti capisco, ho prestato tempo fa un mio libro (il mago di oz) a cui ero molto affezionata a una bambina, che poi ho scoperto essere non angelica ma bugiardella, e me l’ha fatto sparire negando continuamente l’evidenza! Che rabbia!
    Ora ne ho un’altro nuovo, in una bella edizione… ma ho imparato che non presterò più libri! E a diffidare delle bambine in apparenza angeliche… è colpa mia!

    Piace a 1 persona

  6. Enri1968 ha detto:

    Hahaha bravo!

    Io prestai in vinile London Calling dei Clash e ma mi ritornò. Il problema è che non ricordo a chi lo prestai.

    Piace a 1 persona

  7. musicaamezzaria ha detto:

    I miei vinili non escono da casa mia. Se qualcuno li vuole ascoltare viene da me!

    Piace a 1 persona

  8. francescodicastri ha detto:

    I dischi e i libri non si prestano, mai…

    Piace a 1 persona

  9. Harley ha detto:

    Oramai mi sono rimasti solo 3 vinili e una scatola di cartone contenente le cassette audio anni 80 e 90. Qualche CD e niente piu’. Ma guai a chi me li tocca….Perchè c’è un valore in questi oggetti e un valore genera ricordi ed affetti.

    Piace a 1 persona

  10. Hunter Viniskia ha detto:

    L’ha ribloggato su SUSSUKANDOM e ha commentato:
    il reblog degli altri

    Piace a 1 persona

  11. coulelavie ha detto:

    hai fatto bbbene! te li voleva solo rubare, la ladra! anche a me successe qualcosa di simile con altre cose e non le vidi più quella cose!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...