Regista per un giorno #8

Tempo di feste natalizie.
Mentre stiamo già meditando a chi rifilare l’anno prossimo i pessimi regali ricevuti quest’anno, perché non dimenticare tutto e tutti ed andare al cinema per passare un paio d’ore in totale relax?
Ecco le mie proposte per 3 film che possono allietarvi il pomeriggio o, al massimo, farvi dormire seduti su una comoda poltroncina.

Film #1: “Gally”
Trama: la scoperta delle isole Galapagos da parte di Darwin dal punto di vista delle specie animali viventi nell’isola.
Ecco dunque le enormi tartarughe stupirsi per l’arrivo di Charles Darwin, la “Sula dai piedi azzurri” chiedersi cosa voglia da loro questo barbuto naturalista inglese, e via via tutti gli animali ad osservare gli esseri umani, mentre gli esseri umani osservano loro. Siamo sicuri che sia l’uomo a studiare gli animali e non il contrario?
Note: Gally è la tartaruga gigante più vecchia e più saggia dell’isola. Nel doppiaggio ha la voce di Gerry Scotti.
Colonna sonora: The White Stripes

Film #2: “Io e il contadino (Me and the farmer)”
Trama: Un ricchissimo banchiere di New York in seguito ad una sentenza si ritrova a lavorare in una azienda agricola del Montana dopo aver perso lavoro, soldi, casa e moglie (ovviamente molto più giovane di lui e gnocca). All’inizio maledice tutto e tutti, ma poi inizia un periodo di ambientamento, ed alla fine non solo scopre la bellezza della vita al contatto con la natura, ma si sposa con una donna del luogo ed ha due figli. La vita newyorkese resta solo un lontano e sbiadito ricordo.
Note: bellissimi paesaggi naturali, banchiere impersonato da Ben Affleck.
Colonna sonora: Housemartins (quelli di “Me and the farmer“, per capirsi)

Film #3: “N”
Trama: La vita di Napoleone Bonaparte dalla nascita fino all’inizio della sua carriera militare. La nascita in Corsica, gli anni delle elementari, l’iscrizione alla Scuola reale di Brienne-le-Château nel nord della Francia, e i suoi cattivi rapporti con i compagni di classe per un complesso di inferiorità dovuto alle sue origini corse. I suoi cattivi rapporti con la religione ed infine l’ammissione alla Scuola Militare di Parigi all’età di 15 anni, dove iniziò a convincersi ad intraprendere la carriera militare.
Note: bellissimo ritratto dei Napoleone, i suoi rapporti con i genitori di origini italiane, la sua passione per lo studio (matematica in particolare), ed il suo amore per la Corsica, in contrapposizione ad una Francia che da giovane non riuscì mai ad amare troppo.
Colonna sonora: Mylene Farmer

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in regista per un giorno e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Regista per un giorno #8

  1. Vittorio ha detto:

    Apprezzo l’assenza del cinepanettone. Buona giornata

    Piace a 2 people

  2. noir622224124 ha detto:

    Io vado al cinema se….guardo film horror

    Piace a 1 persona

  3. Enri1968 ha detto:

    Se capita l’ultimo film con Robert Redford: Old man and the gun. Storia davvero interessante di un rapinatore di banche cortese.

    Piace a 1 persona

  4. Harley ha detto:

    Amo la storia, quindi andrei a vedere la storia di Napoleone

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...