Io mio 2018: io, me, me stesso

Il mio 2018 mi ha portato alcune enormi gioie, ma anche profonde ferite.

Direi che l’aspetto più positivo è sicuramente rappresentato dal mio viaggio in Irlanda. Si è trattata della prima vacanza on-the-road della mia vita, e con una buona organizzazione sono riuscito ad allestire un tour davvero indimenticabile. L’Irlanda ci ha accolto con paesaggi di una bellezza unica e con un clima inaspettatamente caldo, ho assaggiato buon cibo ed ottima birra, incontrando persone molto aperte.
Sligo, Galway, le scogliere di Moher, le Isole Aran, e poi Cork, Kilkenny, Dublino, i castelli, i pub e moltissimo altro ancora.
Forse la più bella vacanza della mia vita.

Il Figlio è stato promosso a pieni voti, ma il rapporto con lui, ora 16enne, è diventato molto complicato. Scontroso e irascibile, ho scoperto che fuma di nascosto e questo mi sta facendo imbufalire, al punto da avergli tolto mance, bicicletta e ricariche al cellulare. Ma il muro-contro-muro persiste così come il suo stupido essere attratto dalle sigarette. Possibile che non capisca?

MDM (Mia Dolce Metà) ha passato alcuni mesi davvero difficili a causa di una ernia cervicale molto dolorosa. Pronto soccorso (2 volte), visite, impossibilità a muoversi ed a compiere azioni molto semplici, come per esempio molte attività casalinghe. Sono stato molto in pensiero per lei (ora sta per fortuna leggermente meglio) e mi sono prodigato a svolgere mille incombenze pur di permetterle di ristabilirsi.

Il gatto Clash mi ha fatto stare in pena per più di una settimana durante il mese di luglio. Dopo essere caduto dal balcone era davvero scomparso. Ho fatto volantinaggio per tutto il paese, sono uscito tutti i giorni mattina e sera con crocchette e torcia elettrica, le speranze si affievolivano anche in virtù di alcuni giorni di temporale e pioggia che temevo lo avrebbero fatto soccombere. Clash è un tipico gattino da appartamento, non sa procurarsi cibo, e forse non sa neppure proteggersi dal clima inclemente o da altri gatti.
Ed invece…. miracolo, una mattina prima delle 7:00 mi ha miagolato dopo aver sentito la mia voce ed avermi riconosciuto. Denutrito e ferito, era dunque ancora vivo.
Veder spuntare i suoi occhi da dietro un cespuglio mi ha fatto davvero piangere di commozione.

Poche settimane fa è morta la mia grande amica Francesca. La sua mancanza si fa sentire ogni giorno di più. La sua saggezza, i suoi consigli, il suo umorismo, la sua sincerità… tutte doti che mi hanno fatto volerle bene. Mi sento in grande debito nei suoi confronti, nel convincimento che lei abbia fatto per me molto più di quanto io abbia fatto per lei.

La vita e la morte. Un 2018 che mi ha fatto capire una volta di più quanto sia importante vivere tutti i giorni a pieno cuore, pieno cervello e pieni polmoni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life, famiglia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

36 risposte a Io mio 2018: io, me, me stesso

  1. noir622224124 ha detto:

    Very good…..anche i miei figli fumano ma sono un po’ più grandi…..e me l ‘hanno detto con grande serenità. Più si negano certe cose e peggio è….secondo me ma come sai sono una mamma attenta ma non proibitiva in partenza…oggi è importante dicano le cose ai genitori. Io la vedo così. Magari è una fase passeggera ma da cosa ricordo è anche molto il suo carattere…

    Piace a 2 people

  2. Un anno davvero difficile. Ti auguro che il prossimo sia meglio

    Piace a 1 persona

  3. Sara Provasi ha detto:

    è saggio che da eventi spiacevoli ne trai una energia positiva per vivere al meglio, invece che lasciarti abbattere! *_*
    Mi fa piacere che tua moglie stia meglio, deve aver patito parecchio 😦

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Sta meglio, ma non sta propriamente “bene”

      Piace a 1 persona

      • Sara Provasi ha detto:

        Mi dispiace… ne soffro anch’io, anche se per fortuna in misura minore, e già noto che è una cosa che non passa mai del tutto, ma va a momenti… poverina mi immagino che fastidio avrà 😦

        Piace a 1 persona

        • Kikkakonekka ha detto:

          Cavolo, tu sei così giovane e già ne soffri!

          Piace a 1 persona

          • Sara Provasi ha detto:

            Già! Ma non a quei livelli per fotuna… è che per costituzione sono spilungona e tendo sempre ad ingobbirmi (ho smesso hobby come uncinetto e pannolenci per questo, e ho ridotto decoupage e disegno ai minimi storici), per me è un problema posturale!
            Mi succede anche se sto tanto al pc, ma credo sia anche una questione di tensione da stress: infatti se ci sto tanto per fare cose rilassanti mi succede molto meno, a differenza di quando faccio cose che mi danno tensione (es: devo fare una cosa noiosa/di fretta/devo imparare a fare qualcosa), o ad esempio se ho tensioni emotive aumenta, come i problemi di colon irritabile!
            Sono un catorcetto 😀
            Ma sto capendo e intercettando i meccanismi almeno psicosomatici, e farlo mi sta un po’ aiutando, almeno in quell’aspetto…
            E anche umidità e clima autunnale non aiutano, devo fare sempre tre mandate di phon 😀

            Piace a 2 people

  4. Per qualche giorno non ho visto tuoi post nello stream, e sapendo che di solito pubblichi di frequente, mi sono insospettita… Ho controllato, ed ho scoperto che per qualche motivo non ero più iscritta al tuo blog! Strano, perché non mi ero mai cancellata! Comunque mi sono iscritta di nuovo!

    Piace a 1 persona

  5. Vittorio ha detto:

    Rispondo adesso con calma. Il rapporto genitore è figlio è irto di spine anche se sa dare delle belle soddisfazioni. Sii te stesso anche come padre e vivila su tuo figlio. Il resto verrà da se

    Piace a 1 persona

  6. Bloom2489 ha detto:

    Tuo figlio potrebbe anche solo insistere per l’istinto di fare come gli dice la testa e non come gli dici tu. Forse se lo lasci sbagliare poi si accorge che non è tutto sto granché.
    Ne approfitto per darti i miei auguri per il nuovo anno 🙂

    Piace a 2 people

  7. Nc ha detto:

    beh, nonostante i “guai” credo tu sia abbastanza ottimista.

    Piace a 1 persona

  8. Miss Elena ha detto:

    Alcune delle vostre vicissitudini le avevo lette durante l’anno. Fa piacere sapere che tua moglie sta meglio, anche se solo un pochino.
    La vita è un circolo, e i momenti brutti rincorrono quelli belli…dobbiamo riuscire a sopportarli al meglio.
    Speriamo tutti in un 2019 con più momenti belli che brutti

    Piace a 1 persona

  9. Paola ha detto:

    L’adolescenza è un periodaccio, poi passa, abbi solo fede e pazienza. Mi dispiace per tua moglie, e sono contenta che stia meglio. Il gatto Clash ha tenuto TUTTI in sospeso per qualche giorno. Buon 2019!

    Piace a 2 people

  10. Massi Tosto ha detto:

    Una volta che ha iniziato a fumare , devi solo sperare che capisca da solo che sono soldi persi e polmoni bruciati , ma credo che il muro contro muro non porti lontano , proibire non serve a molto , queste fanno parte delle trasgressioni adolescenziali , io ci ho messo troppo a capire che il fumo fa male , meno male che ci sono arrivato da solo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...