Padova. Post 3 di 5. Silvio Appiani

Silvio Appiani nasce a Vicenza nel 1894, ma compie gli studi liceali a Padova, presso il celebre Liceo Classico Tito Livio, ancora oggi rinomato e frequentato da studenti di tutta la provincia.
Conseguito il diploma, si iscrive a Medicina sempre a Padova e nello stesso periodo inizia a giocare a calcio con il Padova.

Giocatore brillante e molto intelligente, ha il ruolo di attaccente e segna moltissimi gol. Nel campionato 1914-15 il Padova gioca in “Prima Categoria” paragonabile alla attuale “Serie A” ed Appiani segna ben 18 gol in 14 partite. Nonostante la giovane età, Silvio Appiani diventa capitano della squadra e pure co-allenatore, vero punto di riferimento in campo e fuori.

Nel 1915 l’Italia entra in guerra, ed il giovane Appiani chiede di entrare in Fanteria, nonostante la possibilità di entrare nel “Corpo della Sanità Militare”. Ma lui era attaccante in campo, e volle essere in prima linea nel Carso durante la guerra. Ma proprio nel Carso trovò la morte a soli 21 anni a causa di un bombardamento austriaco.

Nel 1921 il Comune di Padova inizia la costruzione del nuovo stadio, che porterà il nome di “Stadio Silvio Appiani” in suo onore.
Uno stadio che io ho frequentato centinaia di volte, per seguire la mia squadra del cuore, la squadra di calcio della mia città, il Padova.
Partite mitiche di serie B, C1, C2, vere e proprie battaglie memorabili. Vittorie e sconfitte, esultanze e delusioni, grida, lacrime, fischi ed applausi, il tutto all’interno dello stadio dedicato a Silvio Appiani.


Lo stadio “Appiani” negli anni ’80


Lo stadio “Appiani” oggi

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Padova. Post 3 di 5. Silvio Appiani

  1. Vittorio ha detto:

    a conrontare le foto si vede come lo stadio sia cambiato profondamente e ridotto come capacità complessiva di spettatori

    per citare il filadelfa, lo statdio storico del torino, hanno conservato solo alcune parti di gradinata e rifatto tutto l’impianto

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      A Padova hanno fatto un nuovo stadio, l’Euganeo, che è orrendo sia a livello estetico che funzionale (si vede male da ogni settore).
      Lo stadio Appiani ha visto la demolizione delle curve e del secondo livello di gradinata perché ritenuti pericolosi, e non più omologabili. La gradinata principale, benché non utilizzabile, è stata mantenuta per motivi storici.
      L’Appiani era un tempio, chi ha almeno 40 anni lo rimpiange ancora.

      "Mi piace"

      • Vittorio ha detto:

        come lo stadio comunale che è ora stadio grande torino e prima stadio olimpico.
        per me rimane “il comunale”, dove andavo a vedere la juve in curva, anche se ora ci gioca solo il toro

        Piace a 1 persona

  2. Mad.ved ha detto:

    Vero…..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...